L’Olimpia Milano lotta fino alla fine ma vince il Fenerbahce: 92-85

L’Olimpia Milano si arrende 92-85 alla capolista di questa Eurolega, arrivata alla nona vittoria in fila. Non basta un fantastico Mike James da 31 punti, 20 nel solo quarto periodo per guidare la rimonta fino a -2. Il Fenerbahce si gode i 20 punti di Guduric, decisivo con le due triple che chiudono il match nel finale; 10 i punti di Datome, 5 per Nik Melli

Fenerbahce Istanbul-AX Armani Exchange Milano 92-85
(15-21, 25-19, 27-18, 25-27)

Fenerbahce: Guduric 20, Vesely 17, Lauvergne 15, Datome 10, Sloukas 9, Kalinic 8, Melli 5, Muhammed 5, Green 3. All. Obradovic.

Olimpia Milano: James 31, Gudaitis 13, Kuzminskas 13, Tarczewski 9, Micov 8, Jerrells 7, Brooks 2, Della Valle 2. All. Pianigiani.

CRONACA:

La sfida della Ulker Sports Arena inizia bene per Milano che con le bombe di Micov e Jerrells, e un Mike James ispiratissimo con 5 assist, vola fino a +6 e chiude il primo quarto avanti 21-15. La reazione del Fenerbahce non tarda ad arrivare, Kalinic infila la bomba del -1, poi è Sloukas a firmare il sorpasso sul 30-28. Da lì la fisicità dei padroni di casa viene fuori e infatti sono i lunghi Vesely e Lauvergne a produrre l’allungo sul +5. Muscoli e centimetri li mette anche l’AX Armani Exchange che si appoggia a Gudaitis e il lituano risponde con 5 punti filati per la parità all’intervallo: 40-40.

La ripresa si apre col tentativo di fuga del Fenerbahce, Datome mette la tripla del +6, poi Lauvergne e Vesely fanno +9 e dopo il timeout di Pianigiani è Ali Muhammad a infilare la bomba del 65-55 che mette Milano in crisi, anche perchè Micov e soci continuano a sbattere contro la difesa turca, un vero muro. Nell’ultimo quarto i padroni di casa toccano il massimo vantaggio sul +12 ma l’AX Armani Exchange non ci sta e, trascinata da Mike James, torna sotto: l’ex Phoenix Suns prende fuoco, segna 4 bombe pressochè consecutive e Milano è a -2! L’aggancio è ad un passo ma lì Jame e l’Olimpia finiscono le energie e Guduric punisce gli avversari con due triple chirurgiche per l’87-79 che chiudono i conti a un minuto dal termine. L’Olimpia domina a rimbalzo, 35 a 22, ma paga il 10 su 32 da tre e le 12 palle perse.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter