L’Olimpia Milano fa cinque di fila: Olimpiakos ko 90-79

L’AX Armani Exchange Milano infila la quinta vittoria consecutiva in Eurolega superando l’Olympiacos Pireo 90-79 e migliora il proprio record a 14-7, salendo al terzo posto in classifica alle spalle di Barcellona e CSKA Mosca. Kevin Punter guida con 27 punti, suo massimo in carriera, seguono Malcolm Delaney con 16 e Sergio Rodriguez con 14

Cinque vittorie in fila e l’ebbrezza di essere lì, al terzo posto alle spalle soltanto delle grandi, Barcellona e CSKA Mosca, con una partita ancora da recuperare. Milano vendica la sconfitta del Pireo, la prima della stagione, schierando, nei due quarti pari, una difesa marmorea che ricorda, per intensità tremenda e coordinazione perfetta tra uomini e reparti, quella sfoderata la scorsa settimana nella cavalcata sul Bayern Monaco. E resta quasi l’amaro in bocca quando Kyle Hines sbaglia il tap-in sulla sirena che avrebbe dato il vantaggio anche nella differenza canestri, “soltanto” pareggiata nonostante il +18 toccato nelle fasi conclusive del secondo periodo, apice paradisiaco di un primo tempo straordinario.

Già, perché l’Olympiacos ha la resilienza di un peso massimo incassatore. Non cade mai al tappeto. Nemmeno quando subisce quella serie di uppercut tremendi con cui Punter, Delaney, Datome e Rodriguez bruciano retine a ripetizione nei primi venti minuti. Basta un attimo, un piccolo rilassamento, perché Kostas Sloukas, mente cestistica e leader straordinario, riprenda i fili della partita e, spalleggiato dal bombardiere folle Sasha Vezenkov, costruisca una rimonta dura e violenta per l’aggancio a quota 60 in un terzo periodo dove l’Olympiacos spara 6/10 dall’arco asciugando le polveri dopo il misero 3/11 dell’intervallo lungo.

Tutto da rifare. E sarà così, per la seconda volta, con lo stesso spartito della prima. Difesa, difesa, difesa. Come nel secondo quarto, l’Olympiacos segna soltanto 5 punti nella prima metà del quarto periodo e sembra affogare sotto la nuova mitragliata di Kevin Punter, ma, di nuovo, bastano un paio di minime distrazioni perché Sloukas e Vezenkov firmino ancora il -2. Allora, serve tutta la rocciosità di Kyle Hines. Due difese indistruttibili, una stoppata, una palla recuperata, tramutate, sul lato opposto, da due bombe pazze di Delaney e Punter. L’Olympiacos è definitivamente domato. Vittoria.

A|X Armani Exchange Milano – Olympiakos Pireo 90-79
(24-19, 20-15, 21-28, 25-17)

Olimpia Milano: Punter 27, Delaney 16, Rodriguez 14, Datome 12, Hines 6, LeDay 6, Tarczewski 5, Micov 2, Moraschini 2. All. Messina.

Olympiakos: Vezenkov 18, Sloukas 17, Harrison 8, Jenkins 8, Jean-Charles 7, Martin 7, Printezis 7, McKissic 5, Ellis 2. All. Bartzokas.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter