L’Olimpia Milano espugna Gran Canaria: 104-106

L’Olimpia Milano vince una battaglia durata 45 minuti grazie a una grande prova nel secondo tempo dell’ultimo arrivato, che chiude a 22 punti con grande leadership. Vittoria importante in chiave playoff, ma brutta tegola l’infortunio al lituano, per cui si teme un lungo stop

Herbalife Gran Canaria-AX Armani Exchange Milano 104-106
(28-27, 18-12, 21-29, 22-21, 15-17)

Gran Canaria: Eriksson 28, Hannah 12, Tillie 12, Strawberry 10, Pesecniks 9, Baez 8, Vene 8, Balvin 6, Rabaseda 5, Fischer 2, Oliver 2, Pauli 2. All. Garcia.

Olimpia Milano: Micov 24, James 22, Nunnally 22, Kuzminskas 12, Bertans 6, Gudaitis 6, Omic 6, Brooks 4, Jerrells 4. All. Pianigiani.

CRONACA:

Attacchi abulici nei primi 3 minuti: ci pensa Bertans con la tripla a svegliare i suoi, con James che dà la prima botta alla gara. L’Herbalife attacca con fretta e Milano ne approfitta andando a +11 con semplicità e soprattutto autorità. James azzanna la gara segnando 12 punti nei primi 7 minuti in campo, ma il primo blackout biancorosso vale il pareggio a quota 23, con primo quarto chiuso 28-27 grazie la tripla allo scadere di Eriksson, protagonista e decisivo già all’andata. Gran Canaria mette energia in difesa, quella che gli ospiti non hanno e l’inerzia è tutta dei gialli di casa. Finisce in anticipo la gara di Gudaitis che mette male il ginocchio ed è costretto a lasciare il campo, col rischio che non sia una cosa breve. E’ un duro colpo per la squadra di Pianigiani, che perde quello che fin li era il giocatore più costante sul parquet. L’esordio di Nunnally è positivo, ma produce appena una penetrazione e due punti. Milano insegue nel secondo parziale andando a -7 all’intervallo.

L’atteggiamento dell’Olimpia non migliora a inizio ripresa nonostante le triple estemporanee di James. L’Herbalife tiene il vantaggio sui due possessi, allargando il campo e trovando soluzioni comode dietro l’arco. Qui si sveglia l’Olimpia: Micov accorcia il gap a -4, dall’altra parte Eriksson si galvanizza e fa quello che vuole. L’Olimpia riesce a reagire nel finale di quarto con Kuzminskas e Micov protagonisti e grazie alla prima tripla in maglia AX di Nunnally va avanti di 1 all’alba degli ultimi 10 minuti. Bene anche l’ultimo parziale, con Nunnally che si mette in proprio dando fiducia anche ai compagni. A beneficiarne è soprattutto Omic, che diventa protagonista del massimo vantaggio milanese a 5 minuti dalla fine. Ci pensa Micov a prendersi la squadra sulle spalle negli ultimi scampoli con canestri che tengono avanti i suoi. Hannah sigla il -1 a 18 secondi dalla sirena, Micov dalla lunetta rimanda Milano a +3 e sembra fatta, ma Eriksson si inventa una magia e con 2 secondi dalla fine realizza il clamoroso canestro del pareggio tirando su un piede. Milano ha ancora un tiro, lo prova Nunnally, secondo ferro e overtime. E’ sempre l’ultimo arrivato a prendersi le maggiori responsabilità anche nel supplementare, realizzando il 3/3 dalla lunetta che vale il +5 a meno di 3 minuti dal termine. Gran Canaria non molla, Hannah segna un’altra tripla importante per il nuovo -2, ma c’è un Nunnally che in 1vs1 ha ormai preso possesso del match. I liberi di Kuzminskas valgono il +4 a 1 minuti dalla fine. Tillie accorcia nuovamente, Micov realizza una tripla pazzesca che può voler dire successo, ma la pronta risposta di Baez dall’arco tiene ancora tutto aperto quando mancano 18 secondi. Nunnally glaciale dalla lunetta: 101-105, poi Tillie ancora da tre punti e -1 con 6 secondi da giocare. Partita infinita, ma c’è ancora James Nunnally dalla linea della carità: 1/2 e ultima palla per Gran Canaria, che sbaglia la tripla con Eriksson consegnando la vittoria all’Olimpia, che resta così in piena corsa per i playoff.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter

Maglie Juve Home e Away Image Banner 300 x 250