Lo Spezia fa l’impresa vince 2-1 a Napoli

Il Napoli va avanti con Petagna ma nel finale subisce la rimonta prima col rigore di Nzola e poi con il gol di Pobega a 9′ dalla fine, arrivato con i liguri in 10 dopo il rosso a Ismajli. Lo Spezia torna a vincere dopo 2 mesi di digiuno. Il Napoli perde una grande occasione per rifarsi sotto ai piani alti

FORMAZIONI:

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Rui; Ruiz, Bkayoko; Politano, Zielinski, Insigne; Lozano. All. Gattuso.

Spezia (4-3-3): Provedel; Vignali, Ismajli, Terzi, Marchizza; Deiola, Agoumé, Maggiore; Agudelo, Nzola, Farias. All. Italiano.

CRONACA:

Primo tempo a tambur battente del Napoli, che sbatte contro Provedel e paga la “mancanza di veleno” contestata spesso da Gattuso: il valzer delle occasioni fallite la apre Insigne dopo appena un minuto ‘ciccando’ il tap-in davanti a Provedel, inaugurando la sfida personale col portiere spezzino. Politano con un sinistro a giro va vicino al vantaggio, mentre a ridosso del quarto d’ora gli azzurri hanno ben 3 chances in pochi secondi: Provedel pasticcia, Lozano innesca Insigne ma l’estremo difensore ligure si oppone, Terzi salva sulla linea l’inzuccata di Fabian, infine Ismajli alza in corner la girata ancora di Insigne. Il ‘Chucky’ si vede annullare con la VAR un goal per fuorigioco, il duello Insigne-Provedel continua, l’ultimo squillo lo regala l’acciaccato Politano nel recupero col solito marchio di fabbrica: conversione sul mancino e tiro sopra la traversa.

In avvio di ripresa Petagna rileva proprio Politano e sblocca il risultato, trafiggendo Provedel sotto misura su cross basso di Di Lorenzo. Il Napoli, però, dopo tante occasioni sprecate si fa riacciuffare dallo Spezia: Fabian stende in area Pobega, Nzola dal dischetto fa 1-1. Lo Spezia, a qualche minuto di distanza da una chance fallita dai partenopei sull’asse Lozano-Petagna, rimane in 10 per il secondo giallo a Ismajli ma ribalta clamorosamente il match con Pobega, che insacca a porta vuota dopo un palo di Nzola colto a tu per tu con Ospina. Nel finale Elmas e Llorente gettano al vento i palloni del 2-2, poi il triplice fischio di Mariani che decreta l’impresa ligure: il Napoli resta sulle montagne russe e lontano dalle milanesi.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter