L’Italia si salva 1-1 poco entusiasmante contro la Polonia

A Bologna l’Italia di Mancini trova un pareggio nel match d’esordio in Nations League. Al vantaggio di Piotr Zielinski risponde nella ripresa un penalty di Jorginho. Italia dai due volte. Male Balotelli e Insigne.

FORMAZIONI:

Italia (4-3-3): Donnarumma; Zappacosta, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Pellegrini, Jorginho, Gagliardini; Bernardeschi, Balotelli, Insigne. All. Mancini.

Polonia (4-4-1-1): Fabianski; Bereszynski, Glik, Bednarek, Reca; Blaszczykowski, Krychowiak, Klich, Kurzawa; Zielinski; Lewandowski. All. Brzeczek.

CRONACA:

Un’Italia dai due volti quella che si è vista al Dall’Ara : troppo brutta e fragile quella del primo tempo per essere vera, più brillante e convincente quella cha affrontato la ripresa.
Le avvisaglie di una serata complicata si sono avute già dopo una manciata di minuti, quando solo un intervento prodigioso di Donnarumma ha negato a Zielinski la gioia della rete del vantaggio. Una Nazionale lenta e prevedibile a centrocampo, dove Jorginho sbaglia moltissimi palloni compreso quello che ha portato all’1-0 polacco, in difficoltà in difesa, dove Chiellini e Bonucci faticano a contenere la fisicità di Lewandowski e sterile in attacco, dove delude Balotelli, ha reso fin troppo semplice la vita ad una Polonia in grado di dominare in lungo e largo per 45’.

Nel secondo tempo la reazione tanto attesa. L’Italia entra in campo con un piglio diverso e, dopo aver rischiato di subire la rete del 2-0, accelera con decisione guadagnando metri sul campo. Mancini lancia nella mischia Bonaventura, Belotti e Chiesa per Pellegrini, Balotelli e Insigne, e le sue intuizioni si rivelano giuste.
Rinvigorita da nuova linfa tanto in mediana quanto in attacco, la Nazionale Azzurra prima trova il pareggio e poi ha la forza per cercare anche il sorpasso. La rimonta dell’Italia si ferma all’1-1, almeno però Mancini sa che c’è un secondo tempo degno di nota dal quale ripartire.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter