L’Italia resta a punteggio pieno: 2-1 in rimonta alla Bosnia

L’Italia si porta a casa un altro successo, questa volta soffertissimo: Edin Dzeko porta in vantaggio i bosniaci nel primo tempo, Lorenzo Insigne pareggia con un gol meraviglioso e Marco Verratti completa la rimonta a 4 minuti dalla fine. La nazionale di Mancini resta in testa da sola nel raggruppamento

FORMAZIONI:

Italia (4-3-3): Sirigu; Mancini, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Bernardeschi, Quagliarella, Insigne. All. Mancini.

Bosnia-Erzegovina (4-3-3): Sehic; Todorovic, Bicakcic, Zukanovic, Civic; Besic, Pjanic, Saric; Visca, Dzeko, Gojak. All. Prosinecki.

CRONACA:

L’Italia parte bene, attuando il solito pressing alto, e nei primi 10 minuti di gioco si fa vedere con Quagliarella e Barella. I bosniaci però, passato questo periodo iniziale, entrano prepotentemente in partita. Micidiali sia in contropiede che palla a terra, ci vuole un miracoloso intervento difensivo di Bonucci in spaccata per evitare il gol di Visca. Niente invece la difesa azzurra può sull’ennesima azione offensiva degli ospiti con Visca, che serve un preciso assist per l’1-0 firmato da Dzeko. L’unico a reggere l’urto degli avversari é Barella, che prima del duplice fischio finale serve a Quagliarella un pallone che il bomber della Sampdoria non vede andare in rete solo a causa del miracoloso intervento di Sehic.

La ripresa, altrettanto vivace ed equilibrata, inizia con l’ingresso in campo di Chiesa per Quagliarella ed il pareggio dell’Italia grazie alla magia di Insigne. Ma a tenere a galla la squadra di Mancini é Sirigu che nel giro di 10 minuti compie tre grandi interventi. Non é da meno il collega Sehic sui colpi di testa ravvicinati di Insigne e Chiellini. Nel finale Mancini tenta la carta Belotti al posto di Bernardeschi per schiacciare ancora di più gli ospiti nella loro metà campo. Ed é proprio grazie a questo atteggiamento che arriva il goal del 2-1, firmato Verratti sul preciso assist rasoterra di Insigne.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo