L’Italia ci prova ma contro la Danimarca finisce 0-0

Dominio dell’italia Under21 nell’amichevole contro la Danimarca, ma la porta é stregata con Petagna, Grassi e Ricci che non riescono a superare la porta danese. Si chiude con un pareggio ed una sconfitta il doppio impegno èer l’Italia Under21 di Luigi Di Biagio.

FORMAZIONI:

Italia (4-3-3): Cragno; Conti, Caldara, Ferrari, Masina; Benassi, Pellegrini, Grassi; Ricci, Petagna, Garritano. All. Di Biagio

Danimarca (4-4-2): Hojbjerg; Holst, Maxso, Banggaard, Blabjerg; Norgaard, Hjulsager, Vigen, Borsting; Junker, Nielsen.

CRONACA:

Nella prima fase della gara le due formazioni si studiano e la partita è molto tattica. Inizialmente gioca meglio la Danimarca, ma pian piano gli Azzurrini guadagnano un po’ di fiducia e prendono in mano le redini del gioco.
I danesi non riescono a creare pericoli dalle parti di Cragno, mentre l’Italia già nella seconda metà della prima frazione riesce a rendersi pericolosa. Al 31′ Grassi, lanciato in verticale, calcia a rete con un pallonetto troppo morbido, sul quale Hojbjerg riesce a intervenire mettendo in calcio d’angolo.
Ghiotta occasione per la squadra di Di Biagio proprio al 45′: Petagna con una finta mette a sedere il suo marcatore e calcia, ma trova la risposta in 2 tempi del portiere danese.

Anche nel secondo tempo la Danimarca subisce il gioco dell’Italia ed è spesso costretta sulle difensive. Al 59′ su cross di Garritano dalla sinistra, Ricci ci arriva in qualche modo di testa sul secondo palo: la precaria coordinazione non gli permette tuttavia di trovare lo specchio: palla a lato di un soffio.
Al 63′ è Petagna a mettersi nuovamente in evidenza: accelerazione sulla trequarti e botta da fuori area: pallone alto sopra la traversa di Hojbjerg.
A livello di gioco il predominio azzurro e schiacciante, ma i ragazzi di Di Biagio non trovano la rete e al 70′ rischiano di capitolare su una delle rare offensive avversarie del secondo tempo.
Casper si libera bene a centro area e calcia a botta sicura, ma trova la strepitosa risposta del portiere del Benevento. Il pallone giunge poi sui piedi di Nielsen e ancora Cragno è reattivo e riesce a parare.
Di Biagio inserisce in campo Mazzitelli, Cristante, Barreca e Perugini, ma gli azzurrini non riescono a sbloccare il risultato. Il finale di gara vede comunque l’Italia cercare a tutti i costi il goal della vittoria che tuttavia non arriva. Benassi e Petagna ci provano fino alla fine senza fortuna. A Bergamo finisce così 0-0.
Per gli Azzurrini resta comunque la bella prestazione fornita contro una delle squadre più in forma d’Europa.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter