L’Inter tiene a distanza le rivali: 2-0 al Chievo

L’Inter torna a vincere dopo tre pareggi consecutivi e si riporta al 3° posto della classifica davanti all’Atalanta e alle altri rivali per l’accesso alla fase a gironi di Champions. Decidono i gol di Matteo Politano e Ivan Perisic, resta a digiuno Icardi. Arrivano anche i pali di Perisic e Cédric, mentre nel Chievo viene espulso Rigoni

FORMAZIONI:

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Soares, Skriniar, Miranda, Asamoah; Vecino, Valero; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi. All. Spalletti.

Chievo (4-3-1-2): Semper; Depaoli, Tomovic, Cesar, Bani; Leris, Rigoni, Hetemaj; Vignato; Meggiorini, Grubac. All. Di Carlo.

CRONACA:

La gara inizia su ritmi bassi: l’Inter è un po’ contratta, fa fatica ad accelerare e ad innescare Icardi, costantemente chiuso nella morsa tra Cesar e Bani. Il Chievo, dal canto suo, tiene basso il baricentro ma non riesce mai a sfruttare le ripartenze. Succede poco o nulla, tra l’impazienza dei tifosi nerazzurri, terrorizzati dall’idea di non portare a casa i 3 punti contro la ‘Cenerentola’ del campionato. Al 39′, però, Politano trova il rasoterra vincente che sblocca il risultato e smorza la tensione del popolo di fede interista, che può esultare per il 5° goal in campionato dell’ex esterno del Sassuolo.

Nella ripresa, l’Inter si limita ad amministrare ma il Chievo ha un’occasione con Vignato, il cui destro a giro fa venire i brividi ad Handanovic. Nel finale è Perisic a trovare il tap-in vincente che chiude i conti dopo il palo colpito da Cedric. Lo stesso Perisic, al 58′, era stato fermato dal palo mentre Icardi, un po’ in ombra, gettava alle ortiche l’unica palla goal avuta al minuto 78. Nel finale, Di Carlo dà spazio anche a Sergio Pellissier che calca così per l’ultima volta il prato di San Siro senza però fare in tempo ad incidere. Da condannare i reiterati cori della Curva Nord all’indirizzo di Napoli e della tifoseria napoletana che con ogni probabilità costeranno provvedimenti da parte del Giudice Sportivo.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo