L’Inter si diverte con il Benevento: 5-2

Tutto facile per i nerazzurri al Vigorito: doppietta di Lukaku, reti di Gagliardini, Hakimi e Martinez. Nei padroni di casa doppietta di Caprari

FORMAZIONI:

Benevento (4-3-3): Montipò; Maggio, Glik, Caldirola, Barba; Ionita, Schiattarella, Dabo; Insigne, Moncini, Caprari. All. Inzaghi.

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Kolarov; Hakimi, Gagliardini, Sensi, Young; Vidal; Lukaku, Sanchez. All. Conte.

CRONACA:

Avvio di gara sfolgorante per i nerazzurri, che con un’accelerazione si portano subito in vantaggio. Hakimi sprinta sulla destra e mette in mezzo, dove Lukaku, appostato sul primo palo all’altezza dell’area piccola, gira in rete siglando l’1-0. Dopo una timida reazione degli Stregoni, gli ospiti dilagano. Al 25′, su cambio gioco di Hakimi, Young appoggia in area a Gagliardini, che calcia sul primo palo e sorprende Montipò. Il tris arriva al 28′, stavolta Gagliardini si trasforma in assistman e serve a centro area Lukaku, che, tutto solo, non ha difficoltà a spedire in rete. I padroni di casa hanno un sussulto al 34′, quando, su rinvio sbagliato di Handanovic, Caprari controlla bene e da fuori area la riapre, insaccando sul primo palo. L’Inter, tuttavia, insiste ad attaccare, e dopo l’uscita per infortunio di Barba, sostituito da Letizia, Hakimi sorprende proprio il nuovo entrato dopo un tiro ciccato da Lukaku e mette in porta la palla del poker nerazzurro. Nel finale di frazione rischia di partecipare alla festa anche Vidal, ma il suo colpo di testa in tuffo è impreciso.

La ripresa è caratterizzata dal fitto possesso palla dei nerazzurri e dai tanti cambi dall’una e dall’altra parte. Le occasioni più importanti le ha inizialmente il Benevento: al 49′ Moncini scappa via a Kolarov e colpisce il palo con un bel diagonale, poi è Letizia a costringere Handanovic ad una difficile respinta. Ma i nerazzurri hanno più qualità nei cambi e al 71′ arriva la manita: Sánchez pesca sulla sinistra dell’area il nuovo entrato Lautaro Martínez, che con un tiro angolato si iscrive fra i marcatori della gara. Poco dopo Gagliardini colpisce la traversa, ma è il Benevento ad andare in goal al 76′ su assist di Lapadula per Caprari, bravo a trovare la doppietta con una bella girata. Nel finale un goal divorato da Perisic al 78′, dopo l’ennesima discesa di Hakimi, una palla-goal sprecata da Lapadula, che si fa ipnotizzare da Handanovic nell’uno contro uno, e una traversa colpita da Eriksen con un tiro ad effetto dalla distanza. Al Vigorito, dopo 3′ di recupero, finisce 5-2 per l’Inter. I nerazzurri si portano in cima alla graduatoria, i sanniti, che hanno mostrato comunque una discreta fase offensiva, devono riflettere sulle tante ingenuità difensive.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter