L’Inter passa sul Genoa: 2-0

I nerazzurri faticano a sbloccare il match: l’ingresso di Barella é decisivo nel vantaggio del belga, il difensore chiude il match. Vittoria importante per Conte dopo la sconfitta nel derby e il pareggio in Champions

FORMAZIONI:

Genoa (3-5-2): Perin; Goldaniga, Zapata, Bani; Ghiglione, Rovella, Badelj, Behrami, Czyborra; Pandev, Pjaca. All. Maran.

Inter (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Bastoni; Darmian, Vidal, Brozovic, Perisic; Eriksen; Lukaku, Martinez. All. Conte.

CRONACA:

I nerazzurri fanno la partita e il maggiore possesso palla è lì a dimostrarlo. Eriksen prova a disegnare calcio per i compagni d’attacco, sui quali fanno buona guardia i difensori genoani: Bani e Goldaniga tengono a bada Lukaku e Lautaro, reggendo ottimamente dal punto di vista fisico il confronto con i rivali. La proposta offensiva dell’Inter è però alquanto sterile e questo fa il gioco della retroguardia del Genoa, che non ha grosse difficoltà a controllare la situazione: lo 0-0 all’intervallo è il risultato più giusto per quanto visto in campo.

Conte si accorge che la sua squadra è spenta e per ravvivarla inserisce sia Barella che Hakimi al posto di Eriksen e Perisic, con Darmian spostato a sinistra al posto del croato. I benefici si vedono fin da subito: assist proprio dell’ex Cagliari per Lukaku che, dopo aver eluso la marcatura di Goldaniga con una finta, batte Perin con un sinistro angolato. Maran corre ai ripari inserendo l’uzbeko Shomurodov, Conte risponde con Pinamonti in sostituzione di un nervoso Lautaro, che sfoga tutta la sua rabbia prendendo a pugni il posto a sedere in panchina. Il punto esclamativo sul match lo mette un difensore: corner calciato da Brozovic, spizzata di Ranocchia a premiare il solito movimento sul secondo palo di D’Ambrosio che non può sbagliare da pochi passi.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter