L’Inter fa 7 di fila: 2-1 all’Hellas Verona

Gli uomini di Conte centrano la 7ettima vittoria consecutiva in Serie A e sale in testa in attesa della sfida tra Milan e Lazio . A segno Martinez e Skriniar, nel mezzo il momentaneo pareggio di Ilic su papera di Hanadanovic

FORMAZIONI:

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Magnani, Ceccherini; Faraoni, Temeze, Veloso, Dimarco; Colley, Zaccagni; Salcedo. All. Juric.

Inter (3-4-2-1): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Brozovic, Barella, Young; Perisic, Martinez; Lukaku. All. Conte.

CRONACA:

Durante i primi minuti di gioco le due squadre si affrontano a viso aperto con grande equilibrio: la formazione di casa prova a far girare il pallone tenendo anche un baricentro piuttosto alto, mentre gli uomini di Conte cercano spesso la profondità delle due punte, arrivando però poco a coinvolgere i due esterni. La prima palla-goal del match arriva però soltanto al 26′, quando Dimarco cerca un sinistro potente scaldando i riflessi di Handanovic. Poco dopo la mezz’ora Juric perde Dawidowicz per infortunio, ma l’atteggiamento degli scaligeri resta propositivo fino all’intervallo.

A inizio ripresa l’Inter scende in campo con più convinzione e al 51′ passa in vantaggio sull’asse Hakimi-Lautaro: il cross del marocchino è perfetto per la splendida girata al volo del ‘Toro’. Nel miglior momento del match gli ospiti incassano però il pareggio sulla clamorosa ‘papera’ di Handanovic, che non trattiene un comodo cross e lascia la palla a disposizione di Ilic, che beffa anche Skriniar e fa 1-1. I nerazzurri reagiscono però immediatamente e continuano a premere sull’acceleratore: passano dieci minuti e Skriniar riporta in vantaggio i suoi con un perfetto colpo di testa all’angolino su azione d’angolo. A questo punto gli uomini di Conte prendono ulteriore fiducia e fanno male in contropiede: prima con Lautaro Martinez e poi con Lukaku, ma in entrambi i casi la mira non è delle migliori. Nel finale Dimarco sfiora il pareggio con un bel calcio di punizione, la palla termina di poco alta sopra la traversa. Allo scadere l’Inter va vicinissima al terzo goal con la discesa di Hakimi per Lukaku, che a porta vuota non arriva in scivolata.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter