L’Inter crolla in casa, il Cagliari rimonta: 1-2 a San Siro

Psicodramma Inter al Meazza: Icardi sbaglia un rigore, Joao Mario segna il gol del vantaggio, ma il Cagliari sfruttano la fragilità tecnica e psicologica della squadra di De Boer. Rete di Federico Melchiorri che propizia anche l’autogol di Handanovic e colpaccio di Rastelli per i primi punti ottenuti in trasferta.

Formazioni ufficiali:

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Ansaldi, Miranda, Murillo, Santon; Medel, J.Mario; Candreva, Banega, Perisic; Icardi. All. De Boer

Cagliari (4-3-1-2): Storari; Pisacane, Ceppitelli, Alves, Murru; Munari, Tachtsidis, Padoin; Di Gennaro; Sau, Melchiorri. All. Rastelli

 

Cronaca della partita:

La squadra di De Boer è costretta a vincere per riuscire a rimanere nella scia della Roma, mentre il Cagliari tenta il colpaccio per fare la storia.

La squadra di casa parte forte, cercando di mitigare le polemiche che hanno accompagnato il pre partita, con uno striscione minaccioso nei confronti di Icardi.

Lo stesso bomber argentino cerca di farsi perdonare dalla tifoseria, ma come spesso accade, chi vuole strafare spesso ottiene il risultato contrario. Così, quando al 26esimo minuti Icardi, dopo la manata al viso di Bruno Alves, si presenta dagli 11 metri, sbaglia clamorosamente. Per l’argentino si tratta del terzo errore dal dischetto negli ultimi quattro calciati in Serie A, dopo che aveva segnato tutti i precedenti quattro. Al 39esimo ci prova Candreva da fuori, ma Storari respinge senza problemi.

Il primo tempo conclude sul risultato di 0 a 0 senza particolari emozioni.

Nel secondo tempo, però, i nerazzurri trovano la via del gol del vantaggio.

Al minuto numero 56 Joao Mario insacca dopo una respinta così così do Storari.

Ma al 71esimo minuto, un improvviso ribaltamento di fronte porta gli ospiti a un inaspettato pareggio: un rimpallo in area favorisce Melchiorri che da posizione ravvicinata trafigge Handanovic.

Ma non finisce qui per i nerazzurri, perchè all’85’, sugli sviluppi di un corner cross di Melchiorri deviato da Murillo, Handanovic fuori posizione dopo un’uscita a vuoto trascina il pallone in rete. Un autogol incredibilmente doloroso per i tifosi interisti.

La partita finisce così, con tanti rimpianti per i giocatori e per la dirigenza: ora Frank De Boer rischia veramente l’esonero. La domanda più presente nella mente dei tifosi è: perché mandare via Mancini?

Ai posteri l’ardua sentenza.

About the Author

Stefano Chiurato
Sono Stefano, nato a Torino il 5 luglio 1993. Mi sono diplomato nel 2012 presso il Liceo Scientifico Valsalice e a settembre 2015 mi sono Laureato in Economia e Direzione delle Imprese presso la Scuola di Management ed Economia di Torino. Sono un tifoso juventino e seguo attivamente il calcio e ho deciso di intraprendere questa avventura presso il "blog dello sportivo"

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter