L’Inter crolla a Bergamo: 4-1 Atalanta

L’Inter paga le fatiche di Champions e viene sovrastata dall’Atalanta: apre Hans Hateboer, pareggia Mauro Icardi su rigore a inizio ripresa ma Gianluca Mancini, Berat Djimsiti e il Alejandro Gomez regalano una partita enorme ai bergamaschi oltre al quarto successo di fila. L’Inter si ferma dopo sette vittorie di fila.

FORMAZIONI:

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Djimsiti, Mancini; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez; Zapata, Ilicic. All. Gasperini.

Inter (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Skrianir, Asamoah; Gagliardini, Brozovic, Vecino; Politano, Icardi, Perisic. All. Spalletti.

CRONACA:

Il primo tempo è un dominio dei bergamaschi, che mostrano una condizione fisica invidiabile e schiacciano ripetutamente l’Inter nella propria metà campo. Gosens sulla sinistra ha sempre spazio per attaccare, mentre Gomez e Ilicic in mezzo si scambiano continuamente la posizione. La difesa dell’Inter va in confusione e subisce subito goal: è Hateboer a sbloccare dopo 9 minuti. Per la prima mezz’ora c’è soltanto l’Atalanta in campo, mentre l’Inter si aggrappa soltanto alle parate di Handanovic: il portiere sloveno è protagonista nel solo primo tempo di almeno cinque parate decisive per tenere in piedi i suoi e il risultato soltanto sull’1-0. L’Atalanta torna negli spogliatoi con grandi rimpianti per i troppi errori sotto porta nei primi 45 minuti.

La beffa arriva puntuale a inizio ripresa: Mancini tocca col braccio in area e Maresca assegna rigore, su cui Icardi è glaciale e precisissimo. L’Inter non riesce comunque a rilanciarsi nonostante il pareggio, anche se l’Atalanta nel primo quarto d’ora del secondo tempo non alza eccessivamente i ritmi. L’equilibrio si rompe con un calcio piazzato: Mancini di testa batte Handanovic su punizione di Ilicic. È il primo gol subito dall’Inter in campionato da calcio piazzato. Spalletti prova a cambiare inserendo Keita e Vrsaljko, ma l’Atalanta continua a gestire il match nonostante i ritmi bassi e rischia pochissimo. Nel finale arrivano i gol della sicurezza, prima con Djimsiti e poi con Gomez. Brozovic chiude un pomeriggio da incubo per i suoi con un’espulsione per doppio giallo in pieno recupero. Al triplice fischio è delirio atalantino: i bergamaschi trovano la quarta vittoria in fila, l’Inter si ferma a 7 e perde contatto dal Napoli.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter