L’Inter centra l’allungo Scudetto: 2-1 al Sassuolo

Gli uomini di Conte ottengono la decima vittoria consecutiva superando la bestia nera Sassuolo al Meazza: apre Lukaku, raddoppia Martinez dopo le proteste neroverdi verso Irrati e Traoré accorcia a cinque dalla fine. I nerazzurri staccano il Milan mentre la Juventus resta a 12 punti

FORMAZIONI:

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Darmian; Hakimi, Barella, Eriksen, Gagliardini, Young; Martinez, Lukaku. All. Conte.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches, Marlon, Rogerio; Obiang, Lopez; Traoré, Djuricic, Boga; Raspadori. All. De Zerbi.

CRONACA:

Copione tattico della partita chiaro fin da sùbito: il Sassuolo mantiene il possesso del pallone, gioca e prova a scardinare la difesa dell’Inter; i nerazzurri aspettano di più, provano soprattutto i contropiedi e si rendono pericolosi quando il Sassuolo lascia troppo campo aperto. La squadra di Conte lascia il pallino in mano a De Zerbi, ma non soffre e, anzi, trova il goal del vantaggio alla prima vera sortita offensiva, con la pennellata di Young sulla testa di Romelu Lukaku, come sempre implacabile. Per il Sassuolo la migliore occasione è sui piedi di Boga, che a pochi passi da Handanovic viene contrastato da Skriniar e non riesce a concludere al meglio, a fine primo tempo.

Il tempo passa e la capolista continua a non tenere in pugno la partita, motivo per cui Conte manda in campo Sensi, in modo da avere più tecnica a centrocampo. Qualche risultato si vede e l’Inter torna a farsi sotto. Ma il goal del raddoppio arriva ancora con un magistrale contropiede: rigore non sato al Sassuolo per un presunto fallo in area su Raspadori, sul rovesciamento di fronte Lukaku imbecca Lautaro Martinez, che di mancino lascia di sasso Consigli. Il finale di partita però non è un lento monologo dell’Inter, anzi. Il Sassuolo cambia qualcosa tatticamente, passa alla difesa a tre e mette nei guai l’Inter. Su un’uscita sbagliata dei nerazzurri, la squadra neroverde recupera palla e segna un goal capolavoro con Traoré, bravo a spingere sul secondo palo un interno destro che non può essere respinto da Handanovic. L’Inter torna a vedere per pochi minuti i soliti fantasmi quando gioca a San Siro contro il Sassuolo, ma stavolta, seppur soffrendo, porta a casa i tre punti con tanto di goal annullato a tempo scaduto a Lukaku, per fuorigioco.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter