L’Inter batte 2-1 la Fiorentina

Con un gol di Lukaku ad un minuto dai rigori l’Inter super 2-1 la Fiorentina al Franchi e vola ai quarti di finale di Coppa Italia: sfiderà il Milan. In precedenza aveva aperto Vidal su rigore, poi pareggiato da Kouamé nel secondo tempo. Inter che già prima del gol all’ultimo minuto dei supplementari aveva creato tante occasioni senza sfruttarle

FORMAZIONI:

Fiorentina (3-4-2-1): Terracciano; Milenkovic, Martinez, Igor; Caceres, Amrabat, Castrovilli, Biraghi; Eysseric, Bonaventura; Kouamé. All. Prandelli.

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Kolarov; Young, Vidal, Eriksen, Gagliardini, Perisic; Sanchez, Martinez. All. Conte.

CRONACA:

Partita rognosa, movimentata e molto intensa dal punto di vista fisico. L’Inter comincia bene, con personalità, anche se la mossa di schierare Eriksen in cabina di regia non sembra pagare granché in termini di risultati. Ad ogni modo, soprattutto grazie alla spinta di Perisic e Young, e grazie ai duetti tra Sanchez e Lautaro, l’Inter riesce a sfondare. Al 39′ Arturo Vidal si sblocca finalmente con la maglia nerazzurra alla 20esima partita giocata: rigore concesso dopo l’intervento del VAR ed il cileno si dimostra freddissimo.

La Fiorentina, però, quasi spettatrice non pagante nel primo tempo, entra rigenerata nella ripresa. Decisivi due cambi di Cesare Prandelli, che lancia nella mischia Venuti e Kouame, mettendo in campo un assetto più offensivo. Dopo quasi un’ora di gioco, Kouame trova il goal del pareggio con un destro sotto la traversa sugli sviluppi di un calcio piazzato. L’attaccante della Fiorentina non segnava dalla seconda giornata di campionato, anche in quel caso contro i nerazzurri.

L’Inter si divora due palle-goal clamorose con Lautaro Martinez e Sanchez, Bonaventura si fa parare un tiro pericoloso da Handanovic; la partita così va ai supplementari dopo l’uno a uno nei tempi regolamentari. Le squadre nel mentre si sono profondamente trasformate dopo le sostituzioni. Hakimi tiene sotto scacco la Fiorentina con la sua velocità e la sua tecnica, ma l’Inter davanti non segna, sprecando ancora con Sanchez. Serve il solito Lukaku ad un minuto dai calci di rigore: colpo di testa decisivo con la difesa della Fiorentina messa malissimo. Sarà Derby contro il Milan ai quarti.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter