L’Inghilterra sfata il tabù dei rigori! Colombia eliminata

L’ultimo ottavo di finale si decide con la lotteria dei rigori: Harry Kane porta in vantaggio l’Inghilterra durante i tempi regolamentari, ma Yerry Mina prolunga la partita al 3′ di recupero. Dopo il nulla di fatto dei supplementari, dal dischetto sono decisivi gli errori di Uribe e Bacca e la rete di Eric Dier. Ai quarti, l’Inghilterra sfiderà la Svezia.

FORMAZIONI:

Colombia (4-3-2-1): Ospina; Arias, Mina, Sanchez, Mojica; Barrios, Sanchez, Lerma; Cuadrado, Quintero; Falcao. All. Pekerman.

Inghilterra (3-5-2): Pickford; Walker, Stones, Maguire; Trippier, Alli, Henderson, Lingard, Young; Sterling, Kane. All. Southgate.

CRONACA:

I primi 45 minuti di gioco vedono gli inglesi avere le redini del match. Maggiore organizzazione dal punto di vista tattico per Henderson e compagni e migliore densità nelle zone nevralgiche del campo. I Tre Leoni vanno anche vicini al vantaggio con un colpo di testa di Kane di poco alto sopra la traversa. La Colombia, dal canto proprio, mostra grosse difficoltà a superare l’affollata trequarti britannica: gli unici a riuscirci con qualche giocata individuale sono Cuadrado e Quintero, che però non arrivano mai dalle parti di Pickford e non riescono a fornire palloni giocabili per Falcao.

La ripresa, dopo alcuni minuti di empasse, ha il suo culmine con l’ingenuo fallo da rigore commesso da Carlos Sanchez su Kane, trasformato dallo stesso attaccante del Tottenham. Lo svantaggio spegne del tutto i Cafeteros, più intenti a protestare con l’arbitro che a trovare trame di gioco. Pekermann tenta il tutto per tutto con gli ingressi in campo di Bacca, Muriel ed Uribe. Un assist del milanista per Cuadrado non viene sfruttato a dovere da quest’ultimo con un destro alto sopra la traversa. Ma quando tutto sembra perduto ecco arrivare in pieno recupero il colpo di testa di Mina in anticipo su Maguire che vale i tempi supplementari.

L’aver acciuffato il pari per i capelli permette alla Colombia di iniziare l’extra time in vantaggio dal punto di vista psicologico: nessuna sofferenza in difesa ed un tentativo ancora con un colpo di testa di Mina. Nella seconda parte però l’Inghilterra si riaffaccia in anvati e sfiora il goal vittoria coi neoentrati Rose e Vardy.

Ai calci di rigore a risultare decisivo per la vittoria dell’Inghilterra è la parata di Pickford sul rigore di Bacca e la realizzazione di Dier. In precedenza a sbagliare erano stati anche Uribe ed Henderson.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter