L’Hellas Verona ferma la Juventus: 1-1

La squadra di Pirlo va sotto per la rete di Favilli allo Stadium, poi pareggia lo svedese, ma non arriva la vittoria, nonostante le tantissime occasioni prodotte. Finisce 1-1. Traversa di Cuadrado nel primo tempo e di Dybala nel secondo. Gol annullati col VAR a Colley e Morata

FORMAZIONI:

Juventus (3-4-1-2): Szczesny; Demiral, Bonucci, Danilo; Cuadrado, Arthur, Rabiot, Bernardeschi; Ramsey; Dybala, Morata. All. Pirlo.

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Ceccherini, Lovato, Empereur; Faraoni, Vieira, Tameze, Lazovic; Zaccagni, Kalinic; Colley. All. Juric.

CRONACA:

Colley, in avvio, trova la rete: annullata immediatamente per fuorigioco. Mentre Bernardeschi, da ottima posizione, non riesce a ottimizzare un’ottima palla di Rabiot. Verona pericoloso tra le linee, con Kalinic a fungere da assoluto punto di riferimento. Scaligeri in pressione uomo su uomo. E, dunque, solo la fantasia può salvare. Una buona trama, di marca bianconera, porta Cuadrado a centrare la traversa. Prosegue la sfortuna, in termini di offside, per Morata che, dopo Crotone, sempre per millimetri, si ritrova con un altro goal – e che goal – azzerato dal VAR.

Nella ripresa, all’insegna dei cambi, il subentrato Favilli alla prima occasione punisce la sua ex squadra. Un giro pregevole che, tuttavia, gli costa un problema muscolare. Altro giro, altro legno colpito da Madama: questa volta con Dybala. Dopodiché, con un’incursione solitaria, è Kulusevski – entrato nella ripresa – a trovare il pareggio. La pressione zebrata, tuttavia, non confluisce nel sorpasso. Merito anche di un Verona diligente e, come sempre, ben messo in campo da Juric.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter