Lewis Hamilton vince e torna in testa al mondiale!

Fantastica gara di Lewis Hamilton, che vince il GP di Francia e torna in testa al mondiale di F1. Bene Verstappen secondo, bravo Raikkonen a conquistare il podio negli ultimi giri su Ricciardo.

C’è il sole al Paul Ricard quando si scaldano i motori a pochi minuti dal via della 59esima edizione del GP di Francia. Situazione gomme: Mercedes e Red Bull sono su supersoft usata, McLaren, Gasly ed Ericsson su supersoft nuova. Con la ultrasoft usata gli altri della top ten, nuova invece per i restanti piloti della griglia, ad eccezione di Hulkenberg e Perez, con la gomma soft.
Si spengono i semafori, Hamilton tiene la testa del gruppo e schizza via. Pochi metri e Bottas e Vettel sono ruota a ruota, ma lo spazio per entrambi non c’è: il tedesco finisce nel posteriore della Mercedes. Bottas si gira e rimedia una foratura, Vettel ha l’ala anteriore danneggiata. Più dietro c’è stato un contatto anche tra Gasly e Ocon, innescato da Grosjean. La Toro Rosso e la Force India sono subito costrette al ritiro, mentre il francese della Haas si prenderà 5 secondi di penalità. E 5 secondi arriveranno più tardi anche per Vettel. In pista entra subito la safety car. Vettel e Bottas entrano ai box e montano entrambi la mescola soft.

Hamilton guida il gruppo alle spalle della safty, seguito da Verstappen, Sainz, Ricciardo, Magnussen, Leclerc, Kimi, Grosjean, Perez e Hulkenberg. La vettura di sicurezza rientra al giro 6. Vettel è penultimo davanti a Bottas. Alla ripartenza Raikkonen strappa subito la sesta piazza a Leclerc. Pochi giri e Vettel comincia a la sua risalita verso la zona punti: all’undicesimo giro è decimo. Al giro 16, Hamilton, Verstappen, Ricciardo, Kimi, Sainz, Magnussen, Leclerc, Vettel, Grosjean e Hulkenberg. Raikkonen fa segnare il GPV, 1:36.76, mentre Vettel riesce a mettere a segno anche il sorpasso su Leclerc. Intanto anche Bottas ha raggiunto la top ten.

Al giro 26 Verstappen è il primo a fermarsi; gomma gialla per lui. I pit stop successivi vedono entrare ai box nell’ordine Sainz, Perez – che però è costretto al ritiro – Ricciardo, e Hamilton, al giro 33. Raikkonen prende così la leadership della corsa, davanti a Verstappen, Vettel, Ricciardo, Hulkenberg, Bottas, Grosjean, Vandoorne e Sainz. Il britannico della Mercedes rientra dietro alla Rossa.

Kimi si ferma al giro 34, mentre Ricciardo strappa la terza posizione a Vettel. Al giro 40 si ferma anche Bottas, ma un problema con il cavalletto gli fa perdere tempo. Il finlandese monta la gomma rossa. Vettel si ferma di nuovo al giro successivo e passa alla ultrasoft, la mescola più morbida. Il tedesco ne approfitta per scontare inoltre la penalità, e torna in pista quinto. Al giro 45: Hamilton, Verstappen, Ricciardo, Kimi, Vettel, Sainz, Magnussen, Bottas, Hulkenberg e Leclerc. Gomma soft per i primi tre, Sainz e Magnussen. Supersoft per Kimi Bottas e Leclerc, ultrasoft per Vettel e Hulkenberg.

Nelle fasi finali la lotta più bella ce la regalano Ricciardo e Raikkonen, con il finlandese che spinge a più non posso e riesce a prendersi la terza posizione, anche grazie a una piccola perdita di potenza alla power unit dell’australiano. Problemi di power unit anche per Sainz, che precipita all’ottavo posto. Gli ultimi tre giri del GP vedono sventolare la bandiera gialla per lo stop della Williams di Stroll, dopo che ha spiattellato completamente la gomma anteriore sinistra. Viene attivata anche la VSC, disattivata poi nell’ultimo giro: Hamilton vince davanti a Verstappen e a Raikkonen!

ORDINE D’ARRIVO:
1. Lewis Hamilton Mercedes 1:30:11.38
2. Max Verstappen Red Bull +7.09
3. Kimi Raikkonen Ferrari +25.88
4. Daniel Ricciardo Red Bull +34.73
5. Sebastian Vettel Ferrari +1:01.93
6. Kevin Magnussen Haas +1:19.36
7. Valtteri Bottas Mercedes +1:20.63
8. Carlos Sainz Renault Sport +1:27.18
9. Nico Hulkenberg Renault Sport 1:31.98
10. Charles Leclerc Sauber +1.33.87

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter