L’Egitto sorride, Zimbabwe battuto 1-0

L’Egitto comincia con il piede giusto la Coppa d’Africa imponendosi di misura nel match d’esordio a Il Cairo: il gol decisivo arriva al 41′ grazie a uno spunto personale di Trezeguet. Nella ripresa Salah sfiora il raddoppio ma, complici le parate di Sibanda e un po’ di imprecisione, resta a secco

FORMAZIONI:

Egitto (4-3-3): El Shenawy; Elmohamady, Ashraf, Hegazy, Alaa; Said, Elneny, Hamed; Trezeguet, Salah, Mohsen. All. Aguirre.

Zimbabwe (4-3-3): Sibanda; Mudimu, Hadebe, Lunga, Darikwa; Nakamba, Karuru, Munetsi; Mushekwi, Musona, Billiat. All. Chidzambwa.

CRONACA:

Decisivo un goal firmato da Mahmoud Hassan, per tutti Trezeguet, bravo a partire da sinistra, a entrare in area dopo uno scambio con Ayman Ashraf e a battere il portiere ospite Sibanda con un bel destro a giro. Tutto ciò al 41′, a 4 minuti dall’intervallo.

Complessivamente meglio l’Egitto, specialmente in un primo tempo in cui Salah e compagni hanno dovuto fare i conti con la bravura di Sibanda. Meno occasioni da rete in una ripresa in cui a prevalere sono state stanchezza e tensione. In generale, match tutt’altro che spettacolare. Ma ai padroni di casa è andata bene così.

Con questa vittoria, la prima dell’intera Coppa d’Africa, l’Egitto vola dunque a 3 punti nel gruppo A. Lo Zimbabwe, invece, resta a zero.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo