L’Egitto non sbaglia: 2-0 all’Uganda

Egypt's midfielder Mahmoud 'Trezeguet' Hassan drives the ball during the 2019 Africa Cup of Nations (CAN) football match between Egypt and Zimbabwe at Cairo International Stadium on June 21, 2019. (Photo by Khaled DESOUKI / AFP)

– L’Egitto si era già messo nella posizione di poter controllare nell’ultimo match, viste le due vittorie consecutive, e cala il tris nell’ultima sfida del girone A con l’Uganda

FORMAZIONI:

Uganda (4-1-4-1): Onyango; Wadada, Walusimbi, Wasswa, Awanyi; Azira; Abdu, Kyambadde, Aucho, Miya; Okwi. All. Desabre.

Egitto (4-2-3-1): El Shenawy; Elmohamady, Ashraf, El Mohamady, Hegazy; Elneny, Aly; Said, Salah, Trezeguet; Hassan. All. Aguirre.

CRONACA:

Parte bene l’Uganda, che prova a mettere pressione a un Egitto distratto e dall’approccio svagato: Miya ha un’occasione, Kyambadde un’altra, e poi si lotta tanto a centrocampo. In uno di questi scontri, infortunio per Hassan, che esce lasciando spazio al solito Mohsen, mentre in seguito si infortunerà il portiere ugandese Onyango. Serve una giocata di un singolo per sbloccare questo match, e arriva: punizione magistrale di Mohamed Salah, che segna il suo secondo gol nella competizione e manda avanti l’Egitto al 36′. I Faraoni controllano e alzano i ritmi, raddoppiando al 45′: inserimento sulla fascia di El Mohamady, e il capitano fulmina Onyango con un preciso rasoterra. Egitto sul 2-0 al riposo, e match in cascina per i Faraoni, che si limitano a controllare e gestire le poche sfuriate avversarie nella ripresa: 2-0, punteggio pieno e primo posto per l’Egitto.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter