Le ragazze del volley perdono 3-0 anche con la Cina

Dopo la sconfitta all’esordio con la Serbia, Ital volley si ferma 3-0 anche con la Cina. Olimpiade in salita per le ragazze di Bonitta. Alla prossima c’è l’Olanda.

Una brutta Italia crolla al cospetto della Cina nella seconda partita del torneo di volley femminile valido per le Olimpiadi 2016. Al Maracanazinho di Rio de Janeiro la nostra Nazionale viene sconfitta per 3-0, non riuscendo a tenere testa alla formazione asiatica, vincitrice dell’ultima Coppa del Mondo e vicecampionessa del Mondo in carica ma che non ha fatto nulla di trascendentale per avere la meglio sulla nostra Nazionale.

Le azzurre hanno giocato discretamente nel primo set, poi pian piano sono sparite gradualmente dal campo. Non siamo riuscite a brillare in ricezione, è mancato il muro e oggi si è visto poco anche il proverbiale cuore che ci aveva guidato nella ultime uscite. La Cina non ha strafatto, non ha avuto bisogno di esagerare, contenendo bene con la sua proverbiale difesa e pungendo in contrattacco. L’Italia ha sempre inseguito, non riuscendo mai a riagguantare le avversarie anche quando si è trovata sotto solo di un break.

Le ragazze di coach Bonitta incappano così nella seconda sconfitta consecutiva ai Giochi Olimpici, senza ancora aver vinto un set. Ora il cammino è tutto in salita: per rimanere in corsa per una difficilissima qualificazione ai quarti di finale è necessario superare l’Olanda di coach Guidetti nel match in programma dopodomani. Servirà un’autentica impresa da parte dell’Italia.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter