Lazio solo un pareggio con la Dynamo Kiev: 2-2

Lazio's Ciro Immobile jubilates after scoring the 1-1 goal during the UEFA Europa League Round of 16, first leg soccer match SS Lazio vs FK Dynamo Kyiv at Olimpico stadium in Rome, Italy, 08 March 2017. ANSA/ANGELO CARCONI

Succede tutto nel secondo tempo: al 52′ il vantaggio della Dynamo Kiev col tacco di Viktor Tsygankov, poi l’uno-due micidiale, nel giro di 8′, firmato Ciro Immobile e Felipe Anderson tra il 54′ ed il 62′- Al 79′ arriva la perla dalla distanza del subentrato Junior Moraes per un risultato che complica la strada alla Lazio verso i quarti di finale. Sfortunatissimo palo di Immobile nel recupero.

FORMAZIONI:

Lazio (3-5-2): Strakosha; Wallace, De Vrij, Radu; Basta, Murgia, Leiva, Milinkovic-Savic, Lukaku; Anderson, Immobile. All. Inzaghi.

Dynamo Kiev (4-2-3-1): Boyko; Kedziora, Burda, Kadar, Pivaric; Shaparenko, Buyalskyy; Tsygankov, Garmash, Morozyuk; Besiedin. All. Khatskevich.

CRONACA:

La Lazio parte bene e costringe subito la squadra ospite a difendere con quasi tutti gli uomini nella propria metà campo: la squadra di Inzaghi ci prova soprattutto da destra, dove un ispirato Felipe Anderson mette in costante difficoltà la difesa avversaria. L’occasione più ghiotta arriva dal bel cross al volo di Lukaku: la palla è perfetta per Immobile sotto porta, ma Burda salva i suoi con un miracoloso intervento. Il prolungato possesso palla biancoceleste non produce troppi pericoli, mentre la Dinamo si affida alle sponde di Besiedin e alla velocità dei due esterni Tsygankov e Morozyuk in ripartenza.

Ad inizio ripresa la Lazio lascia l’iniziativa alla squadra di Khatskevich, che passa in vantaggio con la bella sponda di Besiedin per Tsygankov, il classe ’97 controlla e batte Strakosha di tacco da posizione ravvicinata. La reazione dei ragazzi di Inzaghi è immediata: Felipe Anderson verticalizza per Immobile, che in area non perdona e riporta subito la partita in equilibrio. Passano 8 minuti e la situazione viene addirittura ribaltata: Milinkovic-Savic pesca in profondità proprio Felipe Anderson, che di sinistro supera ancora Boyko. La Lazio prende fiducia ed il brasiliano sfiora addirittura la doppietta. La partita si accende e a questo punto anche la Dinamo reagisce: il terzino croato Pivaric si sovrappone in area e viene bloccato solamente da un grande intervento di Strakosha in uscita bassa. La Lazio prova a sfruttare gli spazi più ampi lasciati dalla squadra ucraina, che però al 79′ ha la forza di trovare il pareggio con la grandissima conclusione del neo entrato Moraes. In pieno recupero Immobile prende in velocità i due difensori e cerca il tocco sotto a scavalcare Boyko, ma la palla si stampa sul palo. A partita finita Garmash rimedia il secondo giallo per proteste e salterà il match di ritorno.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo