Lazio di misura sulla Sampdoria: 1-0

Vittoria adamantina per la Lazio nella corsa alla zona Champions: 1-0 sofferto contro una Sampdoria ma doma, punita al 24′ dalla rete di Luis Alberto su assistenza di Milinkovic-Savic. Biancocelesti, ora, a 43 punti ed impegnati in una certosina rotazione di giocatori in vista del durissimo impegno di Champions League di martedì contro il Bayern Monaco, sempre all’Olimpico

FORMAZIONI:

Lazio (3-5-2): Reina; Gabarron, Acerbi, Musacchio; Marusic, Milinkovic-Savic, Leiva, Alberto, Lulic; Immobile, Correa. All. Inzaghi.

Sampdoria (3-4-3): Audero; Ferrari, Yoshida, Colley; Candreva, Silva, Ekdal, Augello, Ramirez, Quagliarella, Keita. All. Ranieri.

CRONACA:

All’Olimpico, il canovaccio tattico pare fin da subito chiaro: gli ospiti accettano di far fare la partita ai biancocelesti per poi provare a colpire in contropiede. Una mossa che non dà i frutti sperati, visto che i ritmi non altissimi della prima parte di gara, cosentino soprattutto ai capitolini di guadagnare metri in campo. Al 22’ è Luis Alberto a provarci con un destro dall’interno dell’area verso il palo più lontano, Audero si allunga e devia. Per il centrocampista iberico l’appuntamento con la rete è tuttavia rimandato solo di 2’, visto che al 24’ è proprio lui a trovare la marcatura che porta avanti la Lazio: gran ripartenza degli uomini di Inzaghi, Milinkovic-Savic trova lo spiraglio giusto per Luis Alberto che prende la mira e, complice anche una leggerissima deviazione di Yoshida, batte il portiere blucerchiato per l’1-0. Avanti di una rete la squadra di casa si scioglie e nel giro di un paio di minuti ci prova prima con Immobile e poi con Marusic, ma il risultato non cambia. Si va negli spogliatoi quindi con i biancocelesti avanti di un goal.

Nella ripresa Ranieri ridisegna la Sampdoria inserendo Bereszynski e Jankto per Ramirez e Yoshida e i cambi danno fin da subito gli effetti sortiti. Gli ospiti riescono infatti a rialzare il proprio baricentro e al 54’ è Quagliarella a rendersi pericoloso con un colpo di testa. La sfida si fa equilibrata e poco dopo l’ora di gioco è Jakto ad avere l’occasione giusta per l’1-1, ma non riesce a ribadire a rete dopo un’uscita errata di Reina. La risposta della Lazio è affidata a Muriqi che, al 77’, imbeccato da Milinkovic-Savic ha la possibilità di involarsi contro Audero, ma viene recuperato da Colley. Nel finale la Lazio sembra accusare la stanchezza e fatica ad uscire fuori dalla propria metà campo. La Sampdoria tenta l’assedio, ma non trova il guizzo giusto che gli possa permettere di evitare la sconfitta ed anzi, in pieno recupero è Milinkovic-Savic a fallire in maniera clamorosa l’occasione del possibile 2-0.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter