La Lazio riacciuffa il Bologna al 96′ su rigore: 1-1

Il Bologna va avanti con Helander, ma viene raggiunto all’ultimo secondo dal rigore di Immobile. Pareggio all’Olimpico, ma bugiardo: la Lazio ha effettuato 25 tiri e battuto 18 angoli, dominando il Bologna per gran parte della partita. Grande protagonista Da Costa, autore di almeno sei interventi decisivi.

Lazio-Bologna 1-1 (10′ Helander, 96′ rig. Immobile )

Il fortino del Bologna regge fino al 96′ quando una doppia distrazione di Oikonoumou e Masina, permette alla Lazio di trovare il rigore che porterà al pareggio, giusto ma certo così fa veramente male a chi tifa per il Bologna sopratutto perché la Lazio era in quelle giornate che non avrebbe segnato su azione neanche a porta vuota, in ogni caso prova ordinata per un Bologna con 5 giocatori all’esordio stagionale, come Mbaye, Helander, Donsah, Floccari e Sadiq.

LA CRONACA

Il Bologna colpisce subito, al 10’, Helander chiude a rete una punizione calciata bene da Verdi, al 16′ il Bologna si rende ancora pericoloso, con Marchetti respinge un diagonale di Donsah, la partita vede il Bologna difendere il vantaggio con ordine, al 21’ Milinkovic sfiora il pareggio, al 31’ ci prova Ciro Immobile che colpisce la traversa e deviata da Da Costa, al 34′ il portiere del Bologna respinge d’istinto un’altro tiro  ravvicinato di Immobile.

Per la Lazio è un’assalto all’arma bianca però realizzato con troppa fretta e poca precisione ed il Bologna riesce ad arginare la Lazio senza troppi patemi.

Ad inizio del secondo tempo, vanno k.o De Vrij e Floccari per una testata in un scontro di gioco, il difensore laziale esce subito e verrà portato in ospedale, il bolognese prova a continuare la partita ma in evidente stato confusionale chiede il cambio, entrano Sadiq (che si era allenato con il gruppo solo in questa settimana), invece nella Lazio entra Cataldi, con  Lulic si abbassa sulla linea dei difensori, doppio tentativo di Milinkovic – Savic ma Da Costa sventa le minacce, al 24’ la Lazio sfiora il gol del pareggio con Pulgar che devia un pallone nell’area piccola e per poco non causa un clamoroso autogol ci pensa sempre Da Costa a salvare sulla linea, la Lazio continua ad attaccare a testa bassa, al 33’ Da Costa vola su un bel tiro di Anderson, al  42’, Maietta salva sulla linea su tentativo di Immobile, la Lazio insiste sino all’ultimo e al 52’ Wallace viene atterrato in area dopo una disattenzione del duo Masina ed Oikonomou, rigore che Immobile trasforma senza incertezze, e’ suo quinto gol in campionato, Di Bello fischia per tre volte 1-1 pareggio più che meritato ma la faccia di Donadoni e’ tutta un programma, ma in ogni caso è un punto importante che fa classifica per il cammino del Bologna verso una salvezza tranquilla, per la Lazio certamente sono 2 punti persa viste le velleità della squadra allenata di Simone Inzaghi di arrivare almeno in Europa League.

LAZIO (4-3-3): Marchetti 6; Patric 5,5, de Vrij 6 (51′ Cataldi 5), Hoedt 6, Radu 6 (68′ Wallace 6); Milinkovic – Savic 5 (76′ Luis Alberto 5,5) Parolo 6,5, Lulic 5, Felipe Anderson 6,  Immobile 5, Keita, 5

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa 8,  Mbaye 6,5  Helander 6,5 (83′ Oikonomou 4) Maietta 7, Masina 4; Donsah 6,5 (67′ Pulgar 6)Nagy 6,5, Taider 6; Verdi 6,5, Floccari 6 (54′ Sadiq 5), Di Francesco 6,5

Arbitro: Di Bello 6

Ammoniti: 37′ Di Francesco (B), 57′ Masina (B), 67′ Radu (L), 83′ Felipe Anderson (L), 87′ Wallace (L), 90′ Immobile (L), 96′ Sadiq (B).

recupero 6′

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter