L’Atalanta vince a Crotone: 1-2

Due gol del colombiano nel primo tempo permettono alla squadra di Gasperini di conquistare tre punti importanti allo Scida. Inutile il gol di Simy, calabresi troppo imprecisi

FORMAZIONI:

Crotone (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Pereira, Zanellato, Benali, Vulic, Reca; Messias, Simy. All. Stroppa.

Atalanta (3-4-2-1): Sportiello; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, Freuler, Pasalic, Mojica; Malinovsky, Gomez; Muriel. All. Gasperini.

CRONACA:

Arrivano i tre punti, ma in Serie A continua ad essere un’Atalanta che fa fatica a brillare. Un primo tempo positivo, con un Luis Muriel in formato fenomeno, ma anche un Simy che placa la foga agonistica della Dea. Un secondo tempo, poi, sottotono per la squadra di Gasperini, con il Crotone positivo e volitivo. I goal dell’Atalanta porta la firma di Muriel, come detto, ma anche di due grandi giocate dei centrocampisti: la prima di Malinovskyi e la seconda di Freuler, che mettono il colombiano davanti alla porta, o quasi.

Ad inizio ripresa, Gasperini sorprende tutti: fuori Gomez e Muriel, probilmente solo per questioni di turnover, e dentro Ilicic e Zapata. Lo sloveno è ancora lontano dai fasti di un tempo e l’attacco della Dea ne risente. La squadra si abbassa e, al netto di una occasione sciupata da Malinovskyi, non riesce più ad essere pericolosa dalle parti di Cordaz. Il Crotone nel finale ci prova anche, con l’ingresso di Siligardi, ma la difesa dell’Atalanta regge bene, nonostante l’infortunio di Romero che lascia il campo.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter