L’Atalanta stecca: solo 0-0 con lo Spezia

Al Manuzzi di Cesena gli uomini di Gasperini non vanno oltre lo 0-0 con un palo di Zapata ed un gol annullato a Gosens. Nerazzurri quinti a 14 punti, liguri a quota 9

FORMAZIONI:

Spezia (4-3-3): Provedel; Vignali, Terzi, Erlic, Bastoni; Estevez, Ricci, Pobega; Gyasi, Nzola, Farias. All. Italiano.

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Romero, Palomino; Depaoli, Pessina, De Roon, Gosens; Gomez, Ilicic; Zapata. All. Gasperini.

CRONACA:

Al Manuzzi di Cesena, i ragazzi di Vincenzo Italiano scendono in campo senza il minimo timore reverenziale ed anzi, fin dalle prime battute lasciano capire di voler affrontate la sfida sfruttando tutte quelle che sono le loro peculiarità: organizzazione, fisicità, pressing e difesa molto alta. Per la prima azione da rete bisogna attendere meno di 2’ e a confezionarla sono proprio i padroni di casa: Farias si accentra dalla sinistra e lascia partire un gran tiro dalla distanza, Gollini è battuto, ma il pallone va ad infrangersi contro il palo alla sua sinistra. L’Atalanta impiega circa un quarto d’ora a prendere le misure all’avversario, limitandosi in questo frangente ad un lungo possesso palla che solo di rado si tramuta in verticalizzazioni pericolose. Al 14’ è Gosens a provarci dall’interno dell’area di rigore, ma il pallone calciato da ottima posizione finisce alto sulla traversa. L’occasione sprecata coincide con il momento di massimo sforzo degli orobici ed al 22’ è Zapata a rendersi pericoloso. Lo Spezia riesce a tener testa agli uomini di Gasperini e prova a ribattere colpo su colpo, ma al 39’ sono di nuovo i nerazzurri ad andare vicini all’1-0: Ilicic serve al limite Zapata che, eluso il tentativo di marcatura di due avversari, calcia a botta sicura colpendo il palo alla destra di Provedel. E’ l’ultimo sussulto di una prima frazione sostanzialmente equilibrata.

Nella ripresa la partita non cambia e al 56’ è il VAR a strozzare in gola agli atalantini l’urlo del goal: cross dalla destra, Zapata allunga la traiettoria del pallone di testa e trova Gosens che insacca con un gran sinistro. Dopo alcuni minuti Rapuano annulla per una posizione di fuorigioco del centravanti colombiano. Scampato il pericolo, lo Spezia torna ad alzare il proprio baricentro e ci prova con Gyasi, Estevez e Nzola, mentre l’Atalanta risponde con Lammers e Piccini. All’84’ la chance più clamorosa per la Dea: Gosens calcia da posizione ravvicinata ma trova sulla sua strada un prodigioso Provedel che, dopo aver murato pochi istanti prima Pasalic, trova la forza per rialzarsi e disinnescare anche la conclusione dell’esterno tedesco. Gli ospiti ci provano ancora a 2’ dal 90’ con Pasalic che, involatosi in contropiede, sembra avere lo spazio giusto per piazzarla. A salire in cattedra è ancora il portiere dello Spezia che blinda il risultato sullo 0-0.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter