L’Atalanta è in semifinale: Napoli espugnata per 2-1

L’Atalanta batte meritatamente il Napoli grazie a due reti segnate nella ripresa: vantaggio di Timothy Castagne e raddoppio di Alejandro Gomez. Dries Mertens accorcia nel finale, ma la rimonta della squadra di Sarri si ferma a metà. Per i bergamaschi, ora, c’è la vincente del derby tra Juventus e Torino.

FORMAZIONI:

Napoli (4-3-3): Sepe; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Rui; Rog, Diawara, Hamsik; Ounas, Callejon, Zielinski. All. Sarri.

Atalanta (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Caldara, Palomino; Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Cornelius, Gomez. All. Gasperini.

CRONACA:

Il primo tempo è molto acceso sul piano atletico, 45 minuti di lotta serrata in mezzo al campo, strappi improvvisi e qualche sporadica occasione su entrambi i fronti. Senza Jorginho, Insigne e Mertens il Napoli rinuncia in parte al palleggio per giocare più in verticale, atteggiamento in parte obbligato da un’Atalanta aggressiva come al solito e schierata da Gasperini per privare gli avversari delle consuete linee di passaggio. Gli ospiti si fanno apprezzare per atteggiamento e voglia, e trovano il meritato vantaggio con Castagne ad inizio ripresa al termine di una bella giocata di squadra.

E’ un colpo che non scuote il Napoli, praticamente mai pericoloso dalle parti di Berisha per tutta la ripresa. E così è ancora la Dea a timbrare grazie al Papu Gomez, bravo a sfruttare uno scivolone di Chiriches in area di rigore. E’ la rete che sentenzia il Napoli – arrembante solo nel finale dopo l’inutile rete di Mertens -, amaramente fuori dalla Coppa Italia per mano di un’ottima Atalanta.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter