L’Atalanta rinasce e stritola il Chievo 5-1

Prestazione esplosiva dell’Atalanta che si sblocca sommergendo di gol il Chievo del neotecnico gialloblu Ventura. Josip Ilicic stratosferico, autore di tre reti. Gialloblu mai pericolosi e totalmente senza idee.

FORMAZIONI:

Chievo (3-5-2): Sorrentino; Bani, Rossettini, Barba; Depaoli, Rigoni, Radovanovic, Birsa, Jaroszynski; Pucciarelli, Stepinski. All. Ventura.

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Mancini; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Ilicic; Barrow, Gomez. All. Gasperini.

CRONACA:

Gara completamente a senso unico, con l’Atalanta a dominare in lungo e in largo: i nerazzurri fanno valere il loro maggiore tasso tecnico rispetto a un Chievo incapace di organizzare una trama degna, che non ha ancora assimilato al meglio i dettami tattici di Ventura. Sorrentino tiene in piede la baracca clivense rispondendo al diagonale di Hateboer, ma nulla può sulla staffilata di De Roon che manda in vantaggio i suoi. La ‘Dea’ trova anche il raddoppio istantaneo con una prodezza di Ilicic, tornato al goal dopo quasi sei mesi di digiuno.

Il copione non cambia nemmeno al rientro in campo dagli spogliatoi, compreso il protagonista: Ilicic trova altre due reti nel giro di due minuti, mettendo definitivamente in cassaforte la vittoria. La partita dello sloveno termina all’ora di gioco con l’ingresso di Pasalic. Prima del fischio finale arriva addirittura la ‘manita’ grazie a Gosens, prima del goal della bandiera di Birsa su rigore, che rappresenta una magrissima consolazione.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo