L’Atalanta prolunga la maledizione del Benevento: 1-0

Bryan Cristante colpisce ancora: uan sua rasoiata ad un quarto d’ora dal termine vince la resistenza del Benevento, fin lì capaci di tenere a bada l’Atalanta.

FORMAZIONI:

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Castagne, De Roon, Freuler, Hateboer; Cristante; Gomez, Cornelius. All. Gasperini.

Benevento (4-3-3): Brignoli; Venuti, Costa, Djimsiti, Di Chiara; Del Pinto, Cataldi, Chibsah; Lombardi, Armenteros, D’Alessandro. All. De Zerbi.

CRONACA:

Dopo pochi minuti è già chiaro il copione della partita: i padroni di casa tengono in mano il possesso palla cercando il varco giusto nella difesa degli ospiti, che cercano invece di far male in ripartenza. I nerazzurri allargano spesso il gioco sugli esterni e concludono due volte di testa con Castagne e Cornelius. Il Benevento prova a rendersi pericoloso con Armenteros, ma con il passare dei minuti l’Atalanta alza il proprio baricentro e costringe gli uomini di De Zerbi alle barricate nella propria area. Proprio nel momento di maggior pressione arriva però il primo grande pericolo per la porta di Berisha, che sfodera una gran parata sul preciso colpo di testa di Armenteros.

L’attaccante svedese non ce la fa e deve lasciare il posto a Puscas nell’intervallo, mentre ad inizio ripresa Gasperini gioca le carte Ilicic e Petagna per un’Atalanta decisamente più offensiva. Sugli sviluppi di un corner Gomez serve un gran pallone per Masiello, che si coordina da una posizione defilata ma spara sull’esterno della rete. Il muro campano regge fino al 75′, quando una palla persa a centrocampo apre lo spazio per il contropiede nerazzurro: Cristante riceve palla al limite e trova l’angolo giusto a conferma di un ‘magic moment’ dal punto di vista realizzativo. Nel finale il Benevento non trova la forza di reagire con pericolosità e la squadra di Gasperini controlla agevolmente la vittoria.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter