L’Atalanta piega il Bologna: 1-0

Partita brutta a Bergamo: primo tempo con poche emozioni ma nella ripresa l’Atalanta alza i ritmi e trova il meritato vantaggio con un guizzo di Andreas Cornelius. Il Bologna si difende con ordine nella prima frazione ma non pungono, traditi da Verdi e Di Francesco, abulici e fuori fase.

FORMAZIONI:

Atalanta (3-4-2-1): Berisha; Masiello, Caldara, Palomino; Castagne, De Roon, Freuler, Spinazzola; Cristante, Ilicic; Petagna. All. Gasperini.

Bologna (4-3-3): Mirante; Torosidis, Gonzales, Helander, Masina; Donsah, Pulgar, Poli; Verdi, Palacio, Di Francesco. All. Donadoni.

CRONACA:

Prima del fischio d’inizio le due squadre osservano un minuto di silenzio in memoria di Marino Perani, ala dell’ultimo Bologna campione d’Italia, deceduto nei giorni scorsi. Gli emiliani giocano anche con il lutto al braccio. Il primo tempo è molto equilibrato e ricco di contrasti e scontri in mezzo al campo, tanto che l’arbitro deve ricorrere spesso al cartellino. Al 25′ accusa un problema muscolare Torosidis, che deve lasciare il campo, sostituito da Krafth. La palla goal più ghiotta della prima frazione capita al 35′ alla Dea: Cristante libera davanti alla porta Petagna, ma il centravanti spara alto da buona posizione. Occasione per il Bologna nel recupero della prima frazione, ma Palacio è in ritardo sull’assist dalla destra di Verdi.

L’equilibrio fra le 2 squadre prosegue nella ripresa. Al 53′ Gasperini prova a cambiare il corso della gara e inserisce una punta in più, Cornelius, al posto di Cristante. Al 61′ buona opportunità per il Bologna: guizzo di Palacio, che penetra palla al piede dalla destra dell’area e mette in mezzo, Masiello e Berisha salvano alla disperata. Su iniziativa di Ilicic, al 68′ De Roon calcia di prima intenzione dalla distanza, spedendo a lato a fil di palo. I nerazzurri premono e al 71′ riescono a sbloccare il risultato: bel pallone di Freuler per Cornelius, che si inserisce bene in area e con freddezza batte Mirante per l’1-0. Il Bologna risponde al 76′ con un sinistro ad effetto da fuori area di Verdi, che mette a lato di un soffio. La Dea potrebbe ampliare il proprio vantaggio con lo scatenato centravanti danese: Gonzalez per fermarlo ricorre alle maniere forti e viene espulso per somma di ammonizioni. Grazie ai 3 punti i bergamaschi salgono a quota 12 punti in classifica.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter