L’Atalanta non sbaglia: 2-0 al Benevento

La squadra di Gasperini centra la settima vittoria consecutiva in casa battendo 2-0 il Benevento: decidono i goal di Muriel al 22′ e di Pasalic al 67′. La squadra di Inzaghi chiude in 10 uomini per l’espulsione di Caldirola nel finale: strada verso la salvezza sempre più complicata, sarà fondamentale battere il Crotone nel prossimo turno al Vigorito

FORMAZIONI:

Atalanta (4-3-1-2): Gollini; Hateboer, Romero, Palomino, Gosens; Freuler, De Roon, Pessina; Malinovsky; Muriel, Zapata. All. Gasperini.

Benevento (3-5-2): Montipò; Caldirola, Tuia, Glik; Barba, Hetemaj, Viola, Dabo, Improta; Gaich, Lapadula. All. Inzaghi.

CRONACA:

L’Atalanta prende subito in mano il pallino del match schiacciando i sanniti nella propria metà campo, ispirata da un Malinovskyi che conferma di essere in stato di grazia, chiudendo un triangolo al bacio con Muriel che a metà frazione supera Montipò con un leggero tocco da distanza ravvicinata. Il Benevento fatica a pungere, le occasioni scarseggiano, gli orobici gestiscono il vantaggio e vanno al riposo senza patemi.

La prima parte della ripresa scivola via sulla falsa riga dei primi 45′, ma a spezzare l’inerzia di una gara poco spettacolare ci pensa il neo entrato Pasalic, che si inserisce in area dalle retrovie, trafigge Montipò e ringrazia Zapata per l’assist. Il Benevento non reagisce e paga il nervosismo per una situazione sportivamente disperata, con Caldirola che rimedia due gialli in 2′ e lascia i giallorossi in 10 nel finale. La Dea resta alle spalle dell’Inter, Streghe a -4 dalla salvezza a 180′ dal termine.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter