L’Atalanta espugna Cagliari: 0-2

Con due gol negli ultimi minuti di gara, l’Atalanta certifica un gran secondo tempo e guadagna i quarti di finale di Coppa Italia, dove affronterà la Juventus

FORMAZIONI:

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Romagna, Padoin; Barella, Cigarini, Faragò; Ionita; Joao Pedro, Pavoletti. All. Maran.

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, Pessina, Freuler, Castagne; Gomez; Ilicic, Zapata. All. Gasperini.

CRONACA:

Lo spettacolo che offrono Cagliari e Atalanta è ben visibile sin dai primi minuti con le due squadre che sfiorano ripetutamente il vantaggio in più occasioni. Pavoletti si vede annullare un gol per fuorigioco mentre il diagonale destro di Ilicic si ferma sul palo. Lo sloveno è uno dei più in forma: c’è bisogno dell’intervento provvidenziale di Padoin per sventare un’ulteriore minaccia. A proposito di miracoli: Gasperini deve ringraziare Palomino e il suo salvataggio sulla linea sul colpo di testa di Pavoletti a Gollini battuto. Il difensore si ripete poco prima della fine del primo tempo sulla botta di Padoin. In mezzo ai due capolavori dell’argentino la traversa scheggiata dal Papu Gomez.

Nella ripresa sale in cattedra Cragno negando la gioia del gol a Zapata e Ilicic, poi è incredibile il tap-in mancato da Freuler in seguito all’ennesimo salvataggio del portiere di Maran. Birsa entra al 76’ e timbra il suo esordio in maglia rossoblù rischiando prontamente di andare sotto per un altro palo dell’ex trequartista del Palermo. È soltanto questione di minuti perché all’88’ la zuccata vincente di Duvan e al 93’ la conclusione di Pasalic mandano l’Atalanta ai quarti.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo