L’Atalanta é nella storia: 3-1 al Sassuolo

L’Atalanta trema per un tempo intero e va in svantaggio per effetto del gol di Domenico Berardi, ma il pari di Duvan Zapata e il rosso allo stesso mancino riequilibrano la situazione. Di Alejandro Gomez e Mario Pasalic le reti che consentono ai nerazzurri di chiudere al terzo posto davanti a Inter e Milan, entrando nella storia

FORMAZIONI:

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Djimsiti, Palomino, Masiello; Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez; Ilicic, Zapata. All. Gasperini.

Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Lirola, Ferrari, Demiral, Rogerio; Bourabia, ,Magnanelli, Duncan; Berardi, Locatelli, Boga. All. De Zerbi.

CRONACA:

Il vantaggio siglato da Berardi aveva gelato tutto il Mapei Stadium, completamente tinto di nerazzurro, ma la Dea ha reagito alla grande già nel primo tempo con il 23° goal in campionato di Duvan Zapata.

Durante l’intervallo si è scatenato poi il parapiglia, con la conseguente espulsione di Berardi che ha spianato la strada all’Atalanta. Nella ripresa sono infatti arrivati prima il goal del Papu Gomez e poi quello di Pasalic che ha sentenziato definitivamente il Sassuolo. Gli ultimi 20 minuti sono stati semplicemente di attesa prima di scatenare una festa probabilmente impensabile all’inizio della stagione. L’Atalanta conclude al terzo posto in classifica e si qualifica in Champions League per la prima volta nella sua storia.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter