L’Arsenal ribalta il Valencia: 3-1

L’Arsenal parte malissimo e viene trafitta all’11’ da un’incornata di Mouctar Diakhaby. Ci pensa Alexandre Lacazette a dare la sveglia con una doppietta in 8 minuti tra il 18′ e il 26′. Nella ripresa i Gunners insistono alla ricerca del terzo gol che trovano proprio al 90′ con un destro al volo di Pierre-Emerick Aubameyang. Al ritorno tra una settimana al Mestalla servirà un’impresa agli spagnoli

FORMAZIONI:

Arsenal (4-2-3-1): Cech; Mustafi, Papastathopoulos, Koscielny, Kolasinac; Guendouzi, Xhaka; Maitland-Niles, Ozil, Aubameyang. All. Emery.

Valencia (5-4-1): Neto; Piccini, Garay, Paulista, Diakhaby, Gaya; Soler, Parejo, Roncaglia, Guedes; Rodrigo. All. Marcelino.

CRONACA:

Un primo tempo che vede un Valencia da subito molto coraggioso e intraprendente. Marcelino si affida a un 4-4-2 con Rodrigo e Guedes coppia d’attacco, deciso a tornare da Londra con almeno un goal segnato. Passano undici minuti e il piano degli spagnoli da i suoi frutti. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Rodrigo è bravo a fare da torre sul secondo palo, servendo a Diakhaby il pallone dell’1-0. Partita che si sblocca e Valencia che di lì a poco va molto vicino al raddoppio. A sbarrare la strada a Parejo questa volta è però una splendida parata in tuffo di Cech. I Gunners sembrano in difficoltà e allora gli uomini di Unai Emery decidono di affidarsi a uno schema collaudato: palla lunga per Aubameyang e assist del gabonese per Lacazette. Il duo delle meraviglie dell’Arsenal riesce così a ristabilire la parità, con il francese che una manciata di minuti più tardi riesce anche a trovare la rete del 2-1 su una dormita colossale di Roncaglia e Neto. Da qui in poi è un monologo da parte dei londinesi, padroni del gioco fino al termine del primo tempo.

Nella ripresa a partire meglio è ancora il Valencia, impreciso però quando si tratta di finalizzare l’azione dalle parti di Cech. Prova ad approfittarne allora l’Arsenal, che cresce con il passare dei minuti. A tu per tu con Neto, Lacazette pregusta già la tripletta ma il suo destro deve arrendersi a una grande parata del portiere brasiliano. Colto il momento di difficoltà dei suoi ragazzi, Marcelino decide allora di inserire forze fresche, affidandosi soprattutto a Gameiro. L’ingresso del francese porta infatti maggiore coraggio nella manovra offensiva del Valencia, con Cech però bravo per ben due volta a non farsi superare dall’ex Atletico Madrid. Nel finale, a trovare la rete del 3-1 è invece Aubameyang. Servito da Kolasinac, il gabonese trafigge Neto, regalando un importante successo ai Gunners. Gli inglesi tra una settimana a Valencia potranno infatti partire con un buon vantaggio.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter