La SPAL affonda il Torino: 1-2

La squadra di Semplici espugna lo stadio Olimpico Grande Torino imponendosi in rimonta e sorpassando il Genoa che ora è il nuovo fanalino di coda. Il Toro sblocca il risultato al 4′ con Rincon, poi Strefezza firma il pari al 41′. A inizio ripresa i granata rimangono in 10 per l’espulsione di Bremer e all’81’ Petagna segna il gol che vale la terza vittoria stagionale, la prima in trasferta

FORMAZIONI:

Torino (3-4-2-1); Sirigu; Izzo, N’Koulou, Bremer; Aina, Lukic, Rincon, Ansaldi; Verdi, Berenguer; Belotti. All. Mazzarri.

Spal (3-5-2): Berisha; Cionek, Vicari, Tomovic, Strefezza, Missiroli, Valoti, Kurtic, Igor; Petagna, Paloschi. All. Semplici.

CRONACA:

Immediato il vantaggio del Torino, avanti grazie a Rincon dopo appena 4 minuti. Il centrocampista dei granata ha sfruttato il mancato allontanamento della sfera da parte di Vicari, non riuscito a spazzare sulla punizione di Verdi. Pallone per l’ex juventino e rete dopo un potente destro. La SPAL non accusa il colpo, consapevole di non poter perdere per non peggiorare la situazione di classifica. Il più in palla è Strefezza, tornato dall’infortunio e subito decisivo: prima Sirigu gli dice di no alzando sulla traversa, dunque il suo assist in mezzo per Paloschi non viene sfruttato a dovere. C’è però anche il Torino e c’è anche Berisha, abile a respingere su Belotti prima e Bremer poi. Non può invece nulla Sirigu sulla botta di Strefezza, che realizza il primo goal in Serie A con un collo pieno in diagonale ad insaccarsi nella porta granata.

Escludendo il secondo giallo e dunque l’espulsione comminata a Berisha, la seconda frazione presenta meno spunti rispetto alla prima. Nonostante la superiorità numerica la SPAL non riesce a fare la voce grossa, aspettando il momento giusto per colpire: ci pensa Petagna a colpire di testa sul cross di Valdifiori e regalare i tre punti e il sorpasso ai danni del Genoa in classifica. Per il Torino due sconfitte nelle ultime cinque gare e 21 punti in classifica che non soddisfano certo il popolo granata. Arrivederci al 2020, per conferme e riscatti.ù

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter