La Spagna vince con l’Italia Under21: 1-2

L’Italia Under 21 perde 2-1 a Roma nell’ultimo test prima dell’Europeo del prossimo giugno in Polonia: contro l’Italia bastano le reti di Saul Niguez e Borja Mayoral tra 34′ e 38′, a nulla vale il gol di Lorenzo Pellegrini.

FORMAZIONI:

Italia (4-3-3): Scuffet; Ferrari, Biraschi, Mandragora, Masina; Benassi, Cataldi, Pellegrini; Berardi, Cerri, Chiesa. All. Di Biagio.

Spagna (4-2-3-1): Lopez; Bellerin, Alvarez, Mere, Jonny; Niguez, Llorente; Asensio, Suarez, Williams; Mayoral.

CRONACA:

Avvio di gara su ritmi alti. Già al 7′ Scuffet con una prodezza dice di no a Mayoral, al tiro da distanza ravvicinata. L’Italia risponde con una bella conclusione di potenza di Berardi, sulla quale Pau Lopez si supera deviando in corner. Azzurrini ancorsa insidiosi al 10′, con Cerri che si libera al tiro ma mette a lato.
Dopo la mezzora, tuttavia, la partita cambia volto e la ‘Rojita’ spezza l’equilibrio al 34′. Bellerin dalla destra dell’area effettua un bel tiro, sul quale Scuffet può solo respingere. Sul pallone, all’altezza del 2° palo, piomba però Saùl che in acrobazia insacca lo 0-1.
Gli ospiti continuano a premere e al 34′ arriva anche il raddoppio: sugli sviluppi di un angolo dalla destra, c’è una deviazione rocambolesca di Chiesa, con la palla che si impenna e arriva sul 2° palo, dove è appostato l’opportunista Borja Mayoral, che di testa mette in rete da distanza ravvicinata.

Nella ripresa l’Italia reagisce e al 47′ sfiora l’1-2: protagonista è il centrocampista del Torino Benassi, che prima impegna di testa il portiere Pau Lopez, poi sulla ribattuta, in scivolata, colpisce clamorosamente la traversa. Al 52′ una gomitata fortuita di Chiesa su Alvarez costringe il numero 4 spagnolo all’uscita dal campo sanguinante per la frattura del naso.
Nel corso del 2° tempo gli Azzurrini escono alla distanza, e grazie anche ai numerosi cambi di Di Biagio, ritrovano fiducia e vanno in goal al 72′. Cross dalla destra di Berardi e stacco vincente di Pellegrini, bravo nell’inserimento in area. L’Italia prova a premere fino all’ultimo ma il goal del pareggio non arriva e alla fine è la selezione di Celades a festeggiare per una vittoria comunque significativa al di là del carattere amichevole della partita.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter