La Spagna ferma il sogno dell’Italia: 3-1

Una tripletta di Saul Niguez rende vana la buona prestazione dell’Italia: finisce 3-1 per la Spagna che ora si giocherà l’Europeo contro la Germania. Gara pesantemente condizionata dall’espulsione di Gaglairdini.

FORMAZIONI:

Spagna (4-3-3): Arrizabalaga; Bellerin, Mere, Vallejo, Jonny; Ceballos, Llorente, Niguez; Deulofeu, Ramirez, Asensio. All. Celades.

Italia (4-4-2): Donnarumma; Calabria, Caldara, Rugani, Barreca; Benassi, Gagliardini, Pellegrini, Chiesa; Petagna, Bernardeschi. All. Di Biagio.

CRONACA:

Il risultato di 3-1 lascia inevitabilmente pensare ad una gara quasi a senso unico. Ed invece il racconto della partita è ben altro. L’Italia, soprattutto nei minuti iniziali, ha giocato alla pari con la Spagna, riuscendo a creare anche qualcosa di più importante. Le ‘Furie Rosse’ sono uscite alla distanza, anche grazie alla superiorità numerica per l’espulsione di Gagliardini. E ad un Saul già pronto per il salto di categoria. Il centrocampista ha spaccato la partita con due tiri dalla distanza, sui quali un Donnarumma più sgombro dai pensieri di calciomercato avrebbe certamente potuto limitare i danni. Gli ‘Azzurrini’ ci mettono il cuore, come testimonia la rete messa a segno da Bernardeschi. Ma a certi livelli conta più la freschezza atletica. Ed è quella che ha permesso alla Spagna di staccare il pass per la finale contro la Germania.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter