La Sampdoria abbatte la Roma: 2-0

La Roma di Fonseca cade sul campo della Sampdoria e non riesce a uscire dal periodo negativo. Dopo la sconfitta 6-2 a Old Trafford contro il Manchester United, i giallorossi vengono sconfitti 2-0 a Marassi: a segno Adrien Silva e Jankto, Dzeko fallisce un rigore nel secondo tempo. Sassuolo ora a -2 dal settimo posto

FORMAZIONI:

Sampdoria (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Tonelli, Colley, Augello; Damsgaard, Thorsby, Silva, Jankto; Verre; Gabbiadini. All. Ranieri.

Roma (3-4-2-1): Fuzato; Mancini, Smalling, Kumbulla; Santon, Cristante, Villar, Peres; Mkhitaryan, Mayoral; Dzeko. All. Fonseca.

CRONACA:

I capitolini sono anche partiti bene, cercando di imporre in avvio una certa supremazia territoriale, ma la loro spinta propulsiva si è spenta relativamente presto. Con il passare dei minuti infatti, la Sampdoria è riuscita ad prendere le giuste contromisure e la cosa si è tradotta in un deciso cambio di passo. Per la prima vera emozione bisogna tuttavia attendere il 28’ quando Dzeko sfrutta al meglio un filtrante di Mkhitaryan e batte Audero per il goal del vantaggio, il direttore di gara però annulla per una posizione di fuorigioco. Sventato il pericolo, i blucerchiati tornano a dettare i ritmi di gioco e, dopo essersi resi insidiosi in un paio di occasioni, al 45’ trovano il vantaggio: errore di Fuzato che regala palla a Thorsby il quale a sua volta serve Adrien Silva che insacca con un destro rasoterra sul quale il portiere brasiliano non può nulla. E’ la rete dell’1-0 ed è su questo risultato che si torna negli spogliatoi.

Nella ripresa il canovaccio tattico non cambia e al 58’ Edin Dzeko per la seconda volta nel match si vede annullare una rete per un’iniziale posizione di fuorigioco. Al 65’ il raddoppio della Sampdoria: bella azione corale dei blucerchiati che si conclude con una gran palla di Verre a favorire la corsa di Jankto che di sinistro non lascia scampo a Fuzato. La Roma prova a reagire e un paio di minuti dopo si vede annullare un altro goal, questa volta a Borja Mayoral, sempre per fuorigioco. Al 71’ l’occasione più clamorosa di marca giallorossa: fallo di mano di Adrien Silva su un cross di Mancini, è rigore. Sul dischetto si presenta Edin Dzeko che si fa ipnotizzare da Audero. La squadra di Fonseca chiude la gara in costante proiezione offensiva, ma il risultato non cambia. A portare a casa l’intera posta è la Sampdoria.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter