La Roma torna a vincere: Genoa battuto 3-2 in rimonta

Gara dalle mille emozioni all’Olimpico: Genoa subito in vantaggio con il solito Krzysztof Piatek su papera clamorosa del portiere svedese. Federico Fazio pareggia, poi segnano anche Oscar Hiljemark e Justin Kluivert: si va al riposo sul 2-2. Nella ripresa il Var risparmia una seconda figuraccia a Olsen, la Roma ci crede e al 59′ trova il gol da 3 punti con Bryan Cristante. Al 94′ Pandev reclama un rigore per una spinta di Florenzi

FORMAZIONI:

Roma (3-4-3): Olsen; Fazio, Manolas, Jesus; Florenzi, Cristante, N’Zonzi, Kolarov; Under, Zaniolo, Kluivert. All. Di Francesco.

Genoa (3-5-2): Rad; Biraschi, Romero, Zukanovic; Romulo, Hiljemark, Sandro, Bessa, Lazovic; Piatek, Kouamé. All. Prandelli.

In un olimpico inizialmente surreale si affrontano due squadre in crisi ma con due obbietivi diversi, i padroni di casa che non sanno più vincere ma hanno l’ambizione di poter tornare in corsa per il quarto posto mentre gli ospiti dovranno lottare per una salvezza difficile ma alla portata. La Roma scende in campo stravolta tatticamente mentre Prandelli schiera un Genoa senza novità particolari. Di Francesco decide di cambiare d giocare una gara a dir poco fondamentale con la difesa a tre e senza punte di ruolo, perché l’attacco è formato solo da Under e Kluivert con Zaniolo a supporto mentre Prandelli schiera il suo attacco tipo con Piatek e Kouamè. La gara ha inizio con la curva e il tifo giallorosso in silenzio per i primi 10 minuti come protesta contro la società e i risatina di Florenzi e compagni. Una partita che fin da subito denota l s paura dei giallorossi nelle giocate e la cattiveria agonistica dei liguri nel cercare di volpi re i giallorosso appena vengono le occasioni. Il tempo passa e lo stadio inizia timidamente a cantare ma i giocatori della Roma commettono errori su errori e così al 17’olsen la combina grossa e su tiro di Hilkemark si fa passare la palla sotto le gambe e Piatek la mette dentro. Genoa in vantaggio e Roma in silenzio sotto di un gol. La Roma prova s reagire e tra un rischio d l’altro riesce trainata da Zaniolo davanti e Manolas dietro s giungere a l pari su azione da corner e Fazio realizza al 31′. Squadre in parità e sospiro di sollievo. Il vantaggio dura poco se non pochissimo d al 33′ Hiljemark realizza e così i rossoblu tornano in vantaggio ma il cuore giallorosso è grande d così Kluivert allo scadere del primo tempo mette il risultato in pari. Squadre al riposo sul 2-2. Secondo tempo che ha inizio con un Genoa che vuole affossare una Roma ferita e in crisi di gioco ma il terzo gol rossoblu viene annullato per fuorigioco. Roma a questo punto che prende coraggio e al 59’con Cristante passa in vantaggio. La gara prosegue con la Roma che cerca di fermare gli attacchi genoani e di chiudere il match, ci va vicino sempre Cristante che coglie il palo di respinta di Radu ma poi è il Genoa che vuole agguantare il pari e allora la Roma si chiude in difesa per difendere il vantaggio. Al 94′ episodio dubbio tra Florenzi e Pandev che l’arbitro non giudica falloso e la Roma si salva. Tre punti fondamentali ma contro la Juve sabato prossimo servirà molto ma molto di più. Migliori in campo Zaniolo per la Roma e Hiljemark per il Genoa.