La Roma supera in 10 uomini il Bologna all’ultimo respiro: 1-2 al Dall’Ara

La Roma supera con un colpo di testa all’ultimo respiro di Dzeko un Bologna che si era illuso di vincere il match del Dall’Ara, specie dopo l’espulsione di Mancini all’85’. Gara sonnolenta nei primi 45′ e ravvivata nel corso della ripresa dal botta e risposta tra Kolarov e Sansone. Finisce 1-2

FORMAZIONI:

Bologna (4-1-2-3): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Denswil, Dijks; Medel; Poli, Soriano; Orsolini, Destro, Sansone. All. Mihajlovic.

Roma (4-2-3-1): Lopez; Florenzi, Mancini, Fazio, Kolarov; Cristante, Veretout; Kluivert, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko. All. Fonseca.

CRONACA:

Dopo la bella prestazione di giovedì in Europa League la Roma di Fonseca deve cercare di dare continuità a prestazione e risultato ma il Bologna è un avversario ostico.per questa gara il tecnico portoghese continua la rotazione dei suoi giocatori e cosi tornano Florenzi a destra, Mkhitaryan e pellegrini sulla trequarti e Veretout in mezzo al campo al posto di Spinazzola, Zaniolo, pastore e Diawara. Il Bologna tenta la carica guidata dai due ex Skorupski in porta e destro a tentare di far male a Pau López. La gara parte con i giallorossi in continuo e schiacciante possesso palla ma il Bologna è schierato molto bene ed è molto ordinato ed organizzato in campo da Mihajlovic (siamo tutti con lui…forza Sinisa). Primo tempo molto tattico e poco spettacolare perché di tiri in porta se ne vedono pochi e la partita si sviluppa più che altro bel cercare l’errore dell’altra squadra. Di fatto si va al riposo sullo 0-0. Seconda parte di gara che parte sulla lunghezza d’onda del primo tempo ma al 49′ un calcio piazzato diventa un’occasione gol per la Roma e lo specialista Kolarov non perdona l’ex Skorupski e i giallorossi vanno in vantaggio. Manciata di minuti e su un capovolgimento di fronte lo stesso difensore serbo atterra in modo dubbio Sansone, ma sia l’arbitro che il var decidono che è rigore. A questo punto Sansone non sbaglia e al 54′ è già parità. A questo punto la gara si accende ed entrambe le squadre dimostrano di voler portare a casa i tre punti. La Roma sul finale resta in 10 perché al 85′ Mancini viene espulso per doppia ammonizione e il Bologna crede ancora di più di poterla vincere ma non ha fatto i conti con la voglia di vincere dei giallorossi, infatti i ragazzi di Fonseca non sfruttano alcuni situazioni interessanti mentre all’ultimo secondo è Veretout che porta palla per 40 metri supera due avversari, allarga per pellegrini che prende la mira e pennella un cross, che Dzeko non può sbagliare e allora allo scadere del recupero la Roma passa in vantaggio e porta a casa tre punti importantissimi. Settore ospiti in delirio e la Roma vince allo scadere. Migliore della Roma Veretout ( il gol vittoria è merito suo) e Pau López che sull’1-1 da un miracolo su Sansone negando il gol al Bologna mentre per il Bologna il migliore è Sansone.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter