La Roma si sveglia: 0-1 all’Hellas Verona

Cengiz Under rompe il tabù con un gol bellissimo dopo neanche un minuto: Pellegrini si fa espellere, ma la Roma torna al successo dopo un digiuno che durava dal 16 dicembre.

FORMAZIONI:

Hellas Verona (4-4-2): Nicolas; Ferrari, Caracciolo, Vukovic, Fares; Romulo, Valoti, Buchel, Aarons; Petkovic, Matos. All. Pecchia.

Roma (4-2-3-1): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Pellegrini, Strootman; Under, Nainggolan, El Shaarawy; Dzeko. All. Di Francesco.

CRONACA:

La Roma, dopo il pareggio dell’Inter ieri sera, non ha sprecato l’opportunità di accorciare in classifica per la corsa ad uno dei quattro posti che valgono la qualificazione in Champions. Gara subito nel vivo e già nel corso del primo minuto di gioco un disimpegno sbagliato della retroguardia veronese regala la palla ad Under che si accentra e scaglia un tiro forte e preciso a fin di palo e gli ospiti sono in vantaggio al primo giro di orologio. La partita si mette in discesa per i ragazzi di Di Francesco e i padroni di casa subiscono il colpo, infatti la Roma macina gioco e produce occasioni da gol che possono permettere ai giallorossi di chiudere i giochi già nella prima frazione, ma Dzeko e compagni sbagliano tante palle gol e dimostrano ancora una volta la poca lucidità e la mancanza di brillantezza sotto porta. Il fatto che la Roma dimostra di non essere cinica permette al Verona di prendere di nuovo coraggio anche se il divario tecnico in campo si vede e i ragazzi di Pecchia provano ad impensierire Alisson senza però creargli troppi problemi. Ripresa che parte sulla falsa riga del primo tempo con la Roma che attacca e crea mentre il Verona si difende e cerca di ripartire. Al 51′ ecco che Pellegrini commette un fallo sciocco a centrocampo da dietro e per l’arbitro Fabbri è rosso, Roma in dieci e Verona (privi di Pecchia in panchina, allontanato per proteste pochi minuti prima) che inizia a cercare di impensierire i giallorossi. I ragazzi di Di Francesco mantengono la calma e non si disuniscono e cercano sempre di attaccare per chiudere il match e nello stesso tempo gestire il risultato e le energie dato che per praticamente un tempo sono rimasti in inferiorità numerica. Nonostante l’ingresso di Gerson per Under per riportare il centrocampo nelle stesse condizioni numeriche pre-espulsione la Roma non riesce ad essere più fluida e aggressiva come la prima frazione ed allora il Verona prova ad essere pericolosa ma la difesa romanista tiene. Quando la partita permette ai giallorossi di assestare il colpo del ko Strootman servito molto bene da Defrel (subentrato poco prima al posto di Dzeko) sbaglia un gol a tu per tu con l’estremo difensore del Verona.
Vittoria importante per la Roma che permette di rosicchiare due punti all’Inter, restando vivi per la corsa Champions. Ora testa alla prossima sfida di campionato dove oltre agli infortunati, a centrocampo mancheranno anche Pellegrini e Nainggolan squalificati (il nazionale azzurro per espulsione ed il Belga in quanto era in diffida ed è stato ammonito).

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter