La Roma si qualifica ai sedicesimi di Europa League: battuto il Plzen 4-1

Edin Dzeko sigla una tripletta al Viktoria Plzen e sono 15 in stagione, Diego Perotti entra e segna di rabona: la Roma dilaga 4-1 all’Olimpico, vince il suo girone e vola ai sedicesimi.

FORMAZIONI: Roma – VIKTORIA PLZEN

ROMA (4-2-3-1): Alisson; Peres, Rudiger, Fazio, Emerson; Paredes, Strootman; Salah, Nainggolan, Iturbe; Dzeko. All. Spalletti.

VIKTORIA PLZEN (4-2-3-1): Kozacik; Mateju, Hejda, Limbersky, Kovarik; Hrosovsky, Hromada; Petrzela, Kopic, Zeman; Krmencik. All. Reznik.

CRONACA:

Partita importante all’Olimpico di Roma per questo penultimo turno di Europa League dove con una vittoria la Roma poteva ipotecare il passaggio del turno. Avversario un Viktoria Plzen ultimo in classifica ma che all’andata era riuscita a strappare un pari agli uomini di Spalletti. Le prime battute del match però registrano una Roma concentrata e determinata a chiudere il discorso qualificazione senza ricorrere all’ultima giornata contro l’Astra Giurgiu. La partita prende subito un binario favorevole per i giallorossi che con Dzeko all’11’ passano in vantaggio e il gol del bosniaco è di pregevolissima fattura, con un tiro di sinistro da posizione decentrata e defilata insacca spedendo la palla all’incrocio dei pali. La Roma come suo solito però inizia a commettere i soliti errori di cattiveria sotto porta e non concretizza tante altre palle gol sempre con il centravanti bosniaco fino a che al 18′ Zeman sfrutta una amnesia della difesa giallorossa e con un colpo di testa forte e preciso batte Allison e consegna al Viktoria il momentaneo pareggio. La Roma subisce il colpo ma rimette subito in moto la macchina che tornare in vantaggio ma i troppi errori sotto porta portano le squadre ad andare a riposo sul risultato di 1-1. Da segnalare un palo di Salah al 45′ minuto. Ripresa che non cambia il corso del match, Roma alla ricerca del gol e Viktoria che cerca, senza mai essere troppo pericolosa, il colpaccio in contropiede. Al 61′ però ecco che Dzeko torna lucido sotto porta e di testa su un bellissimo cross di Rudiger realizza il secondo gol e la sua doppietta personale. A questo punto i giallorossi iniziano a gestire la gara ma proprio quando la Roma cala di ritmo ed intensità subisce i maggiori pericoli ed allora ci pensa Allison a salva il pari su una bella azione del Viktoria. Roma di nuovo spaventata ed allora all’82’ ecco che arriva la perla di Perotti che con una rabona beffa il portiere ospite e porta a tre i gol per la sua squadra, che volesse essere un creoss o un tiro resta il fatto che per i tifosi accorsi allo stadio un gol con un gesto tecnico simile è sempre un bellissimo ricordo.  Mentre la partita si avvia alla conclusione arriva il gol del poker nonché il terzo per Edin Dzeko che all’88’ realizza su assist di Perotti. migliore in campo per la Roma ovviamente il centravanti bosniaco che oltre alla tripletta partecipa alla manovra e aiuta i compagni in difesa. Per il Viktoria Plzen premiamo l’autore del momentaneo pareggio Zeman perché ha cercato di mettere sempre in difficoltà la retroguardia giallorossa. Passaggio del turno conquistato per i ragazzi di Spalletti ed ora per l’ultima partita si potrà dare spazio ad un ampissimo turnover dato che poi dopo l’ultimo impegno europeo ci saranno in sequenza le sfide contro Milan e Juventus.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter