La Roma crolla a Lione: 4-2

Partita dai mille volti a Lione: Lione in vantaggio grazie a Mouctar Diakhaby, sorpasso Roma grazie a Mohamed Salah e Federico Fazio; nella ripresa la Roma cala vistosamente: Corentin Tolisso, Nabil Fekir e Alexandre Lacazette firmano la meritata vittoria finale in favore del Lione.

FORMAZIONI:

Lione (4-3-3): Lopes; Rafael, Mammana, Diakhaby, Morel; Tolisso, Gonalons, Tousart; Ghezzal, Lacazette, Valbuena. All. Genesio.

Roma (3-4-3): Alisson; Manolas, Fazio, Jesu; Peres, De Rossi, Strootman, Emerson; Nainggolan, Dzeko, Salah. All. Spalletti.

CRONACA:

Gara importante di Europa League per la Roma di Spalletti che deve riscattarsi dopo la sconfitta nel derby di coppa Italia e nel big match contro il Napoli. La Roma parte bene ed è subito pericolosa con Nainggolan al 5′ con un tiro che impegna il portiere francese, ma all’8′ il Lione passa che su un cross di Valbuena da calcio piazzato, punizione concessa per un fallo ingenuo da parte della Roma, Diakhaby porta in vantagio i padroni di casa. la Roma non si disunisce e continua a macinare gioco, riuscendo a riprendere la partita con Salah che al 20′ frutta un errore difensivo di Diakhaby e involandosi verso la porta batte il portiere in uscita. La Roma spinge ancora e al 33′ con Fazio passa in vantaggio realizzando di testa su perfetto cross di De Rossi. Squadre a riposo e primo tempo a favore dei giallorossi. Il secondo tempo vede in scena una Roma diversa che inizia da subito a soffrire il Lione e pronti via i francesi pareggiano con Tolisso al 47′. I padroni di casa iniziano a macinare gioco mentre i giallorossi iniziano a soffrire sia la forza del Lione che un calo fisico sempre più preoccupante. I cambi del tecnico del Lione fanno la differenza ed infatti è il neo entrato Fekir che al 74′ porta di nuovo in vantaggio i francesi, ma questa volta la compagine di Spalletti non riesce a ribaltare la situazione e continua a soffrire il gioco dei francesi. Spalletti aspetta troppo per i cambi e forse il primo cambio è quello sbagliato non per l’ingresso di Paredes ma perché togliere De Rossi potrebbe non essere stata la mossa giusta e subito dopo ecco entrare anche Perotti al posto di Nainggolan, ma i neo entrati non portano un cambio di passo, la Roma è apparsa stanca e nel finale subisce il gol che potrebbe costargli caro infatti nei minuti di recupero al 92′ Lacazette con un tiro forte e preciso all’incrocio dei pali batte Alisson. La gara termina con la vittoria del Lione e la qualificazione, nonostante i due gol in trasferta, è dura per la Roma di Spalletti ma con un Olimpico pieno come i vecchi tempi tutto può succedere, come si dice in gergo ci vorrà il 12esimo uomo in campo per raggiungere l’impresa. Migliore per la Roma Alisson che salva la squadra nel secondo tempo e Tolisso per il Lione.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter