La Roma cala un poker: netto 4-1 al Chievo

In attesa della notte della verità contro il Liverpool, la Roma si libera agevolmente del Chievo grazie a Patrick Schick, Edin Dzeko e Stephan El Shaarawy. Di Roberto Inglese, che sul 2-0 si era fatto parare da Alisson un rigore, il gol della bandiera.

FORMAZIONI:

Roma (4-3-3): Alisson; Peres, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini, De Rossi, Nainggolan; Schick, Dzeko, El Shaarawy. All. Di Francesco.

Chievo (4-4-1-1): Sorrentino; Depaoli, Bani, Tomovic, Cacciatore; Castro, Rigoni, Radovanovic, Hetemaj; Pucciarelli; Inglese. All. Maran.

CRONACA:

Primo anticipo della 35esima giornata di serie A vede in scena all’Olimpico la Roma in piena corsa Champions e con la testa alla difficilissima e quasi impossibile rimonta al Liverpool in vista della semifinale di Champions e il Chievo che è stato inghiottito nella lotta salvezza. Di Francesco rispetto alla Roma vista a Liverpool cambia quattro undicesimi con Bruno Peres, Pellegrini, Schick ed El Shaarawy al posto di Florenzi, Manolas, Strootman ed Under. Il tecnico abruzzese cambia anche l’aspetto tattico schierando il suo 4-3-3 al posto del 3-4-2-1. Maran schiera la migliore formazione possibile con Inglese a guidare l’attacco dei gialloblu. La gara parte subito con la Roma che cerca di tenere il pallino del gioco ma i primissimi minuto vedono molta imprecisione e confusione tra i giallorossi allora il Chievo prova ad approfittarne e si rende pericolosa in due occasione ma non riesce a spaventare Alisson. La Roma si spaventa un po e allora inizia a giocare come sa e ci impiega poco a creare i primi pericoli ai ragazzi di Maran e così al 9′ assist di Nainggolan, Schick batte Sorrentino e porta in vantaggio in giallorossi e segna il suo secondo gol consecutivo e terzo stagionale tra campionato e coppe. La Roma si scioglie e così inizia una partita a senso unico con il Chievo che tenta di difendersi nel miglior modo e la Roma che fa la partita e crea occasioni. Prima Schick ad impegnare Sorrentino e poi è El Shaarawy a colpire un palo, ma verso la fine del primo tempo esattamente al 40′ è Dzeko a portare la propria squadra sul 2-0 segnando un bel gol su cross di Kolarov, squadre al riposo con i giallorossi in vantaggio per 2-0. Ripresa che parte come è finito il primo tempo cioè con la Roma a fare e condurre il gioco e il Chievo nel tentativo di sfruttare le ripartenze e proprio dopo una manciata di minuti dall’inizio della ripresa Inglese costringe al fallo in area Juan Jesus e l’arbitro assegna il rigore ed espelle il brasiliano. Il centravanti gialloblu si appresta alla conclusione ma Alisson intuisce e neutralizza e così il risultato resta invariato, ma la Roma anche se rimasta in dieci contro undici resta concentrata e non smette di rendersi pericolosa e così i ragazzi di Di Francesco prima al 65′ e poi al 67′ chiudono il match rispettivamente con le reti di El Shaarawy e di Dzoko (doppietta). Quando la partita sembrava chiusa e la Roma stacca la spina ecco che arriva la rete del Chievo con Inglese che all’89’ realizza di testa il gol della bandiera.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter