La Roma batte 5-2 in rimonta il Benevento

Partenza choc per la Roma, sotto dopo 7′ dopo il gol di Guilherme. Poi, al 26′, Federico Fazio pareggia di testa e, nella ripresa, uno-due terribile firmato Edin Dzeko-Cengiz Under, autore quest’ultimo di una doppietta. La Roma, dopo l’acuto del giovane Enrico Brignola, chiude con il rigore finale di Gregoire Defrel, al primo centro stagionale.

FORMAZIONI:

Roma (4-2-3-1): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Strootman, Gerson; Under, Perotti, El Shaarawy; Dzeko. All. Di Francesco.

Benevento (4-2-3-1): Puggioni; Venuti, Djimsiti, Costa, Letizia; Viola, Sandro; Djuricic, Guilherme, D’Alessandro; Brignola. All. De Zerbi.

CRONACA:

Il posticipo che chiude la 24esima giornata del campionato di serie A vede in scena all’Olimpico una Roma assetata di punti Champions ed il Benevento alla ricerca disperata di punti Salvezza. Nella conferenza prepartita il tecnico De Zerbi ha dichiarato che il Benevento sarebbe venuto a Roma per giocarsi la partita senza paura e con voglia di dimostrare che nella massima serie ci vogliono restare. Di Francesco e i suoi dal canto loro sanno che, anche in emergenza di formazione, il tecnico abruzzese tra indisponibili, infortunati e giocatori non al meglio ha la formazione praticamente obbligata contro il Benevento si sarebbero giocati la possibilità di restare agganciati al treno Champions e superare i cugini sconfitti ieri.
La gara parte come tutti non si sarebbero aspettati, ossia un Benevento vivo e grintoso e una Roma un po in bambola e infatti la compagine campana ne approfitta e al 7′ passa in vantaggio. I ragazzi di Di Francesco si scuotono ed iniziano a giocare ma il Benevento non molla e lotta cercando sempre di creare qualche problema alla difesa giallorossa ma il divario tecnico si vede tra le due squadre e al 26′ Fazio riporta le squadre in parità. A questo punto i padroni di casa spingono e cercano di raddoppiare ma la poca brillantezza nell’ultimo passaggio e nelle conclusioni, di fatto non produce nulla di esaltante, mentre il benevento tenta sempre di ripartire veloce per mettere in difficoltà la retroguardia romanista tenendo impegnati i difensori della di Di Francesco ma senza essere pericolosi. Squadre al riposo sul risultato di 1-1. Ripresa diversa e più decisa per la Roma che non può perdere punti con l’ultima in classifica e allora mette il turbo ed infatti al 59′ Dzeko, pescato da Under, batte Puggioni e porta la Roma in vantaggio. Da questo momento la Roma spinge e fa male, soprattutto con l’esterno turco che sbloccatosi a Verona la scorsa partita, oggi realizza una doppietta 62′ e 75′ portando il risultato sul 4-1. La roma pensa di dover solo gestire il risultato ma non ha fatto i conti con i ragazzi De Zerbi, i quali non hanno mai mollato e rinunciato a giocare e un minuto dopo la doppietta del giovane attaccante giallorosso, al 76′ accorciano con Brignola fissando il risultato sul 4-2 per i capitolini. I padroni di casa a questo punto vedendo che gli ospiti non hanno smesso di lottare mai dal primo all’ultimo minuto spingono ancora e allo scadere su un calcio di rigore netto Defrel calcia, togliendo la palla a Dzeko, e realizza definendo al 92′ il risultato sul 5-2. Bella partita del Benevento che lotta e dimostra di volersela giocare a prescindere dall’avversario, con dichiarato dal tecnico in conferenza ben figurando all’Olimpico dall’altra parte una Roma poco convincente nonostante i 5 gol realizzati perché data la superiorità tecnica in campo ha subito il Benevento concedendo troppo agli ospiti. Per i giallorossi da sabato inizierà un ciclo di gare veramente importanti (Udinese, Shakhtar, Milan, Napoli e Shakhtar) e se si affrontano con questa leggerezza si rischia di non raggiungere gli obiettivi prefissati e di non superare il turno in Champions.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter