La Roma fa 2-4 al San Paolo: il Napoli traballa

Lorenzo Insigne illude il Napoli, che poi subisceil ribaltone della Roma, con Cengiz Under, la doppietta di Edin Dzeko e Diego Perotti: la Juventus é a -1.

FORMAZIONI:

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Rui; Allan, Jorginho, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri.

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Under, Dzeko, Perotti. All. Di Francesco.

CRONACA:

L’ultimo anticipo del sabato di questa 27esima giornata regala il secondo big match dopo Lazio – Juventus. In scena al San Paolo vanno il Napoli prima della classe costretto a vincere dati i 3 punti bianconeri conquistati in exstremis e la Roma che doveva far risultato data per l’appunto la sconfitta dei cugini e il posticipo domenicale che vedrà in scena il derby di Milano.
La gara parte subito in modo scintillante con una occasione per parte sprecata prima da Perotti e poi da Insigne. Quest’ultimo però si farà perdonare pochi minuti più tardi esattamente al 6′ minuto portando in vantaggio i padroni di casa concretizzando un assist dell’ex Mario Rui. La Roma subisce il colpo ma reagisce immediamente e neanche il tempo di riprendere il gioco che Under, servito molto bene da Nainggolan in profondità, complice una deviazione di Rui batte Reina. Si riparte quindi dopo 7′ sempre da un risultato di parità ma con due gol e due palle gol sprecate all’attivo, la partita per i presenti al San Paolo si prospetta bella ed avvincente. Il Napoli con la pressione della vittoria gioca sempre bene ma commette qualche errore di troppo in fase di possesso palla mentre la Roma giocabdo con grinta e concentrazione riesce sempre a salatare la prima pressione partenopea. La Roma appare molto ben organizzata e dentro la partita e si vede perché ritrova il cinismo di inizio stagione e al 26′ su cross di Florenzi Dzeko svetta in area dimostrando supremazia area nei confronti dei centrali azzurri e insacca il vantaggio giallorosso. A questo punto il Napoli inizia a spingere per raggiungere il pari, ma sempre il bomber bosbiaco che fa reparto da solo,difendendo a sportellate, molto bene la palla in fase di possesso giallorosso e Alisson che neutralizza ogni tentativo avanzato da Insigne e compagni. La Roma gioca una gara bella e attenta dove i ragazzi di Di Francescco anche quando subiscono un Napoli molto aggressivo riescono, stando molto ben compatti, a respingere i tentivi dei ragazzi di Sarri. Secondo tempo sulla scia del primo ma è sempre la Roma a chiudere bene le linee di passagio e a ripartire molto bene. Al 73′ è sempre il numero 9 giallorosso che segna un gol capolavoro “alla Insigne” con un bel tiro di sinistro che batte Reina e porta a tre le reti giallorsse. La squadra di Di Francesco nonnsi accontenta e Mario Rui commette un errore in area al 79′ dove Perotti non perdona e porta la Roma il quarto gol. A questo punto quando poteva sembrare che il Napoli avrebbe tirato i remi in barca e incassava il pesante passivo ha ragito in molto determinato ma Alisson e compagni si sono arresi solo al 92′. Grande partita giallorossa in temrini di prestazione tattica tecnica e di concentrazione a stare in partita mentre il Napoli è risultato impreciso e poco cinico. Ora i ragazzi di Sarri tremano perche se la juve dovesse vincere il recupero contro l’Atalanta andrebbe potenzialmente a +2. Dal canto suo la Roma supera i cugini e va momentaneamente terza aspettando l’Inter impegnata nel derby

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter