La rimonta non riesce: l’Alba Berlino sgambetta l’Olimpia Milano

Scivolata sul -13 nelle fasi iniziali del quarto periodo, l’Olimpia Milano recupera fino al -2 ma non riesce ad andare oltre: l’Alba Berlino espugna il Forum 102-96 e riporta il record della squadra di Ettore Messina in negativo. Markus Eriksson è l’MVP: 22 punti, 4/5 da due e 4/9 dall’arco

I 102 punti subiti equivalgono alla peggior prestazione difensiva stagionale dell’Olimpia, sofferti in una serata di scarsa tenuta generale, specialmente nella prima linea esterna. Perché se la pericolosità nel tiro pesante dell’Alba era caratteristica ormai nota, il 23/46 a centro-area è un dato amaro da digerire in partite come queste. Nel dettaglio, spiccano i 13 punti di Johannes Thiemann e gli 11 di Landy Nnoko, devastante con un paio di alleyoop che sorprendono la difesa biancorossa troppo sbilanciata sul perimetro.

All’Alba bastano poche fiammate per piazzare, qua e là, una serie di spallate poi tradotte nel break di 2-13 di inizio quarto che spedisce l’Olimpia sott’acqua, in perfetta continuità con il finale di un terzo periodo da 30 punti, sorretto dalle spingardate di Eriksson e dai guizzi di Peyton Siva. Nel momento peggiore, Milano trova quasi dal nulla la forza per produrre 4′ di grande intensità difensiva sulla spinta di un Rodriguez finalmente in grado di eludere la marcatura durissima di Makai Mason, ma un paio di triple comode scagliate sul ferro da Michael Roll permettono all’Alba di recuperare quelle boccate d’ossigeno non concesse invece al Bayern la scorsa settimana.

Non servono, dunque, il finale in crescendo del Chacho e i 20 punti con 5 assist di un Vlado Micov ancora una volta imprescindibile per esperienza e qualità. Tra gli altri, netto calo di Nemanja Nedovic dopo un primo tempo di grande livello, risveglio di Drew Crawford con i primi veri squilli già visti nella scorsa stagione a Cremona, luci e ombre per il pacchetto lunghi: Luis Scola è ottimo nelle fasi iniziali ma poi inutilizzabile nel finale ad alto ritmo e con il quintetto leggero, mentre la coppia Tarczewski-Gudaitis viene poco sfruttata e coinvolta contro una zona che, d’altro canto, concede molto spazio soltanto negli angoli.

A|X Armani Exchange Milano-Alba Berlino 96-102
(25-27, 20-18, 28-30, 23-27)

Olimpia Milano: Micov 20, Scola 15, Rodriguez 13, Nedovic 11, Crawford 10, Roll 9, Sykes 7, Tarczewski 7, Gudaitis 4. All. Messina.

Alba Berlin: Eriksson 22, Thiemann 13, Sikma 12, Siva 12, Nnoko 11, Cavanaugh 9, Giffey 9, Mason 9, Hermannsson 5. All. Reneses.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter