La Lazio passa 2-0 sul Parma

Dopo un primo tempo abbastanza equilibrato, la Lazio espugna il Tardini di Parma ed ottiene la seconda vittoria di fila. Buona partita per la banda di Inzaghi, in gol nella ripresa con Luis Alberto e Caicedo. Male il Parma del neo allenatore D’Aversa, alla quinta sconfitta consecutiva. Ducali terz’ultimi in classifica, Lazio vicina alla zona Europa

FORMAZIONI:

Parma (4-3-3): Sepe; Busi, Alves, Osorio, Valenti; Hernani, Brugman, Sohm; Kurtic, Cornelius, Gervinho. All. D’Aversa.

Lazio (3-5-2): Reina; Ramos, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Alberto, Marusic; Caicedo, Immobile. All. Inzaghi.

CRONACA:

Al Tardini, sono stati i capitolini a partire meglio e a dare fin da subito l’impressione di voler fare la partita, ma i ducali non sono mai parsi arrendevoli, anzi. Dopo una partenza complicata, gli uomini di D’Aversa, al suo secondo esordio in gialloblù, sono riusciti a prendere le misure agli avversari e a ritrovare quei meccanismi che nelle scorse stagioni hanno consentito loro di fare molto bene in Serie A. Ne è venuta quindi fuori una contesa equilibrata nella quale le due squadre si sono affrontate a viso aperto, con la Lazio che ha tentato maggiormente di dettare i ritmi di gioco ed i padroni di casa che si sono mostrati bravi nel chiudersi per poi ripartire affidandosi soprattutto alla velocità di Gervinho. Dopo un paio di occasioni di marca biancoceleste, è stato il Parma ad andare ad un passo dal vantaggio al 26’, ma Reina è stato letteralmente miracoloso su un colpo di testa di Cornelius. Al 32’ è stato Sepe a superarsi su Marusic, mentre sul finale di frazione sono stati ancora gli ospiti a guadagnare metri in campo. Quello che si è chiuso al 45’ è stato quindi un primo tempo senza goal, ma non certo avaro di emozioni.

Nella ripresa la Lazio parte di nuovo forte e, dopo aver sfiorato il vantaggio con Immobile, al 55’ ha trovato il goal dell’1-0: pallone di Lazzaro dalla destra per Luis Alberto che, dall’altezza del dischetto del rigore, batte Sepe con freddezza. Avanti di una rete, la Lazio non rallenta ed anzi al 60’ è ancora Luis Alberto ad andare ad un nulla dal raddoppio. L’appuntamento con il 2-0 è comunque solo rimandato al 67’ quando Caicedo non deve fare altro che spingere in porta un pallone che ha già scavalcato Sepe dopo un tocco morbido di Milinkovic-Savic. E’ la rete che di fatto manda in archivio la pratica. La Lazio festeggia il secondo successo consecutivo, al Parma restano soprattutto i progressi mostrati nel primo tempo.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter