La Lazio non segna, il Milan resiste: finisce 0-0

All’Olimpico finisce senza reti la gara tra la Lazio e il Milan: prevalenza biancoceleste, ma i rossoneri non cedono. A fine aprile il match di ritorno, che determinerà una delle due finaliste di Coppa Italia

FORMAZIONI:

Lazio (3-5-2): Strakosha; Gabarron, Acerbi, Bastos; Romulo, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Correa; Immobile. All. Inzaghi

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Laxalt; Kessiè, Bakayoko, Paquetá; Suso, Piatek, Borini. All. Gattuso.

CRONACA:

Lazio e Milan, dopo aver eliminato rispettivamente Inter e Napoli ai quarti, si sfidano per l’andata delle semifinali della Coppa Italia. Per entrambe le squadre questa competizione è l’occasione per tornare a sollevare un trofeo a livello nazionale, e per questo le motivazioni sono alte.

Inizialmente le due squadre vogliono studiare l’avversario senza scoprirsi, e per questo i ritmi sono piuttosto bassi e faticano a decollare. La prima fiammata arriva dunque solo al 25′: Gabarron tenta il destro dalla distanza, ma la sua conclusione termina di poco a lato.

L’improvviso pericolo creato ai rossoneri spinge la Lazio a cercare di accelerare la manovra e a prendere il dominio del gioco, tant’è che dopo soli due minuti arriva un’altra grande occasione.

Dopo un rinvio impreciso di Romagnoli, Immobile si ritrova quasi all’altezza del dischetto del rigore, colpisce con decisione il pallone che, con Donnarumma battuto, sfiora il palo prima di perdersi sul fondo.  L’attaccante biancoceleste, nonostante la solita generosità, si conferma in un periodo difficile dal punto di vista realizzativo, col gol che manca ormai dal 31 gennaio.

Il Milan non riesce a reagire alla crescente pressione della squadra di Inzaghi, che continua ad attaccare e che al 38′ ha un’ulteriore chance, stavolta con Milinkovic-Savic: il serbo calcia bene dal limite dell’area e per poco non inquadra lo specchio della porta.

Anche nella ripresa, nonostante i rossoneri riescano a tenere meglio il campo rispetto alla prima frazione, è la Lazio ad avere le migliori opportunità.

Al 66′ è ancora Milinkovic-Savic a rendersi pericoloso con un potente destro rasoterra su cui Donnarumma è bravo a non farsi sorprendere.

Un minuto dopo, Correa salta Suso in velocità e prova a piazzare la sfera sul secondo palo: il tiro però è debole viene bloccato dal numero uno milanista.

Nel finale è sempre la Lazio a provare a spingere con più insistenza, ma senza risultati. La sfida termina così a reti inviolate, e la qualificazione per la finale è dunque rimandata alla partita di ritorno prevista per il 24 Aprile a Milano.

About the Author

Alessio Achenza
Nato a Nuoro il 10-04-1999, mi sono diplomato nel 2018 presso il Liceo Classico. Attualmente sono uno studente di scienze della comunicazione a Bologna. La passione per lo sport, e specialmente per il calcio, è innata fin da quando ero bambino, e cresce sempre di più, con un'unica grande costante: il tifo per la Roma. Passato da giocatore, dai primi calci alla prima categoria, e presente da allenatore. Sogno di lavorare nel mondo dello sport, per questo sono ben felice di collaborare con questo blog.