La Lazio mette la quinta: 1-2 Sassuolo ko

I biancocelesti passano anche a Reggio Emilia con i gol dei due centravanti: inutile il provvisorio pareggio di Caputo al termine del primo tempo. Inzaghi terzo

FORMAZIONI:

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Toljan, Marlon, Romagna, Peluso; Duncan, Magnanelli, Locatelli; Djuricic, Caputo, Boga. All. De Zerbi.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Gabarron, Ramos, Acerbi; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Alberto, Lulic; Immobile, Correa. All. Inzaghi.

CRONACA:

Correa è tra i più in forma e si vede: Consigli deve superarsi sul piazzato del ‘Tucu’, poi Milinkovic-Savic trova l’opposizione involontaria di Immobile a botta sicura. I padroni di casa danno una sensazione di pericolosità nei contropiedi concessi dagli avversari: Duncan mette paura a Strakosha, ma il pallone termina alto di poco. A sbloccare il match ci pensa però Immobile, sempre più capocannoniere: tiro non irresistibile con la sfera che passa sotto al corpo del portiere, tutt’altro che perfetto. Consigli si riscatta parzialmente con un volo plastico sul solito Correa e, proprio all’ultimo minuto della prima frazione, ecco il pari neroverde: torre di Peluso sugli sviluppi di un corner, sul secondo palo è Caputo ad insaccare in spaccata.

Simone Inzaghi si gioca due cambi in avvio di ripresa per cambiare definitivamente l’inerzia dell’incontro: ci va vicino Immobile con un tentativo deviato in calcio d’angolo. L’uomo della provvidenza stavolta non è il bomber campano ma Caicedo, subentrato a Correa: duetto con Luis Alberto e destro in girata dall’interno dell’area che non lascia scampo a Consigli.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter